Ricci_Vincitore_2007 terra

Scritto il 30 gennaio 2014 Da In ,

Torna il Rally delle Marche

Dopo sette anni di assenza, il 3 e 4 maggio prossimi torna il RALLY DELLE MARCHE con quella che sarà la 12^ edizione. L’ultima volta che la gara presse il via fu nel 2007, inserita in calendario come una delle tre Finali della Coppa Italia Rally e venne vinta dal bresciano Luigi Ricci su una Subaru Impreza WRX Gruppo N.

Poi, la gara venne trasformata in una Ronde che assunse, l’anno dopo, la denominazione di “Ronde Balcone delle Marche”, quella che oggi è diventata uno dei riferimenti nazionali delle gare sterrate, nonché uno dei pilastri del Challenge Csai Raceday Ronde Terra.

Dal duemilaquattordici, PRS Group ripropone il nome “RALLY DELLE MARCHE” con quella che sarà la 12^ edizione dell’evento, riprendendo la numerazione temporale lasciata in stand-by dal 2007. Un ritorno che susciterà curiosità, in quanto la gara sarà proposta con la formula “Rally Day” su fondo sterrato, con la città di Cingoli ed il suo territorio di nuovo a fare da sfondo e da quartier generale, confermando il forte legame tra le corse su strada ed il “Balcone delle Marche”.

Due sono i valori aggiunti del 12. RALLY DELLE MARCHE: il primo è il fatto di avere adottato la nuova formula Federale dei “Rally Day”, la seconda, quella di essere su fondo sterrato, alla data odierna, infatti, è l’unica segnalata in Italia che si correrà su strada bianca. Sarà una sfida di valore elevato per quella che è la categoria dei “Rally Day”, in quanto si arriverà a proporre 40 chilometri cronometrati, il massimo che si possa prevedere, un fattore importante soprattutto per liberare la voglia di correre su terra ed anche occasione unica per svolgere un eventuale test dinamico in gara.

La Formula di gara “Rally Day”, nata sul finire della passata stagione, ha la caratteristica di prevedere lo svolgimento delle gare in una sola giornata con la seguente tempistica e format:
- dalle ore 7 alle ore 10verifiche ante gara;
- dalle ore 11 alle ore 18 svolgimento della gara;
- premiazioni sul palco di arrivo;
- ricognizioni: 4 ore nel giorno precedente alla gara con un massimo di 3 passaggi per prova;
- lunghezza totale prove speciali: da 25 a 40 Km.;
- lunghezza di ogni prova speciale: min. 3 Km  max. 7 Km.;
- numero Prove Speciali: da un minimo di due a d un massimo di tre Prove.;
Potranno essere ammesse tutte le vetture previste per i Rally Nazionali, nel numero massimo di 120, ad esclusione di quelle dei Gruppi: Super 2000, R4, R5.;
Le vetture N4 saranno ammesse nella configurazione FIA con flangia da 33 mm.

Tags : , ,

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.