E’ sempre piu’ padovana la Coppa Dalla Favera, pronta a tornare a far rombare i motori delle piu’ belle auto d’epoca il 12 febbraio con arrivo sempre a Padova il 13 febbraio.

La manifestazione giunta alla ventisettesima edizione e’ dedicata al giovane e promettente pilota padovano Mario Dalla Favera che perse la vita al volante di una Ferrari durante la cronoscalata Parma-Poggio di Berceto negli anni Cinquanta. La manifestazione ricalca il rally invernale che, di fatto, negli anni Settanta, apriva la stagione agonistica in concomitanza con il prestigioso Montecarlo. “Ben 17 i settori cronometrati -ha precisato il presidente del Rally Club 70 Ivo Strapazzon- che i piloti dovranno affrontare quest’anno, disseminati tra massiccio del Grappa, Altopiano di Asiago e Trentino, completamente imbiancati dalle copiose nevicate dei giorni scorsi.

La Coppa Dalla Favera si conferma cosi’ l’ideale palcoscenico per gli amanti delle gare invernali. “Grazie alla sensibilita’ dell’Amministrazione Comunale e del Rettore della Basilica del Santo -ha affermato il Presidente dell’Automobile Club Padova Luigino Baldan- e’ stato possibile fissare la partenza della gara nella prestigiosa cornice di Prato della Valle e l’arrivo nel sagrato della Basilica del Santo. Un ringraziamento va anche alla Fiera di Padova che nella giornata del 12 febbraio ospitera’ le vetture per le verifiche tecnico-sportive”. Le vetture raggiungeranno poi Prato della Valle per l’esposizione al pubblico e le successive verifiche tecniche per le ore 17,30, seguite dalla vera e propria partenza.

per informazioni: www.rallyclub70.com