Il fenomeno dei Rally Auto Storiche ha avuto tra i vari meriti quello di riportare in vita nomi che hanno fatto la storia della specialità. Nel triveneto hanno rivisto la luce Campagnolo e Piancavallo e sull’onda di questi ritorni non poteva mancare uno dei rally più amati degli anni settanta: il San Martino di Castrozza!

Dopo alcune edizioni svolte con la formula della regolarità, la San Martino Corse Autostoriche ha deciso che è arrivato il momento di proporre il primo Historic Rallye San Martino!

Alla data del 17 e 18 settembre manca ancora parecchio tempo, ma la macchina organizzativa si è già messa da tempo in moto affinché la gara possa svolgersi nel migliore dei modi. Che si punti in alto lo si capisce anche dal fatto che è stata chiesta l’ispezione da parte della Csai, al fine di ottenere la validità per il Campionato Italiano già nella stagione a venire. Per la prima edizione la gara avrà validità per le serie private riconosciute dalla Sottocommissione: il Challenge Milletrè Rallystorici e la Historic Rally Cup. Inoltre il rally è stato designato quale gara di riserva per il neonato “Trofeo A112 Abarth”. E’ stata inoltre richiesta la validità ENPEA al fine di poter avere al via anche gli equipaggi provenienti da altre nazioni.

Le prime notizie ce le anticipa il programma di massima, il quale prevede nella giornata di venerdì 17 settembre le verifiche a partire dalle ore 13 presso l’Hotel Dolomiti a San Martino.

Alle ore 8.00 del giorno successivo le vetture partiranno per disputare le otto prove speciali, quattro diverse da ripetere due volte per fare ritorno nella località dolomitica a partire dalle ore 19.35 dopo aver percorso 320 chilometri, una novantina dei quali di tratti cronometrati. In coda all’ultima vettura del rally storico partirà la quinta edizione del Revival Rallye San Martino, gara di Regolarità Sport per vetture costruite fino al 1986.

Il percorso si snoderà per la maggior parte nella provincia di Trento, sconfinando anche in quella di Belluno in quanto si tornerà a percorrere alcune delle prove speciali che contribuirono a far grande il San Martino degli anni d’oro.