E’ in programma in questo fine settimana il 18° Ypres Historic Rally, quinto appuntamento del Campionato Europeo Rally Storici, la gara avrà luogo nelle Fiandre del Nord tra Belgio e Francia e sarà concomitante con la quarta prova del Campionato Europeo Rally e per il Challange Intercontinentale IRC, quindi altro rally in cui le vetture storiche sono abbinate alle vetture moderne, confronto tra passato e presente. Il rally si disputerà su un percorso di 166 km di prove speciali, tutte in asfalto, su due giorni di gara, venerdi 25 e sabato 26 giugno.

A partire con il numero 1 venerdi pomeriggio dal palco di partenza sito sulla piazza di Boezing sarà il driver cuneese Enrico Brazzoli con Paola Valmassoi sulla Porsche 911 sc. Il portacolori della Sandro Munari Rally Club avrà il difficile compito di difendersi dall’agguerito parco partenti e sopratutto dai forti piloti belgi, che saranno completamente a loro agio sulle strade di casa. La gara, infatti, con la sua splendida cornice di pubblico molto appassionato e festaiolo,è considerata una delle più difficili dell’intero campionato, caratterizzata da strade molto strette e veloci con continui bivii che sollecitano molto le vetture.

“E’ una gara molto particolare e caratteristica – commenta Brazzoli – con strade veloci e strette che non si trovano in alcun altro rally. Le vetture sono messe a dura prova, infatti oltre a pensare di andare forte bisognerà anche fare attenzione a non spremenre molto la vettura sia come motore che come cambio. Per noi dopo le due sfortunate prestazioni delle precedenti gare dove non siamo riusciti a fare bottino pieno di punti, sarà importante, nonchè determinante, provarci qui, sperando che la fortuna un pò torni ad assisterci. C’e’ la metteremo tutta affinchè ciò accada, ci sono ancora sette gare di campionato ma sarà importante cercare di salire sul gradino più alto del podio, proprio in chiave europea”.