Anche sulle veloci strade toscane la classe 2-2000 del 3° Raggruppamento si presentava come una delle più numerose ed agguerrite con almeno quattro pretendenti al successo finale. Già dalla prima speciale del sabato, il veloce driver ternano ha messo subito in chiaro le cose insediandosi in vetta alla classe e rispondendo colpo su colpo agli attacchi dei vari Bussotti, Vazzana e Bucci, fino a concludere la dura prima tappa condizionata anche dal gran caldo, con la soddisfazione di entrare nella top ten.

Si preannunciava una battaglia all’ultimo secondo nelle quattro speciali da affrontare nella tappa della domenica con gli avversari decisi a rimontare, ma l’esperienza e l’ottimo affiatamento col navigatore Andrea Cecchi hanno permesso di rintuzzare gli attacchi e di ribadire la propria supremazia nella classe conquistando anche il quinto posto nel 3° Raggruppamento e risultando all’ottavo posto nella ipotetica classifica assoluta preceduto solamente da vetture iscritte nelle classi “oltre 2500”.

Gran merito della vittoria va anche alla Opel Kadett Gte ottimamente seguita dalla Racing Garage di Tony Lentinu che ha girato alla perfezione, senza accusare alcun problema nonostante il gran caldo e le prove veloci dove i motori hanno spesso girato a “limitatore”.

Ora il Campionato Italiano Rally Autostoriche è al giro di boa e ci si prepara ad affrontare la seconda parte puntando in alto forti della terza posizione assoluta e della prima nella classifica per la Coppa Csai. Appuntamento tra meno di un mese sulle speciali del “Circuito di Cremona”.