“Le iscrizioni? Nel giro di una settimana se ne sono andati la metà dei posti disponibili, se continua così il Lana Storico ripeterà il successo dell’anno scorso”. E’ questo, più o meno a metà del periodo di apertura iscrizioni, il commento “a caldo” degli organizzatori del Lana Storico2010, gara di Regolarità Classica per Auto Storiche e Auto Moderne che si correrà a Biella il 3 e 4 luglio 2010.

“Avremo nuovamente al via un po’ tutte le auto che hanno fatto la storia dei rally, non solo del Rally della Lana: fra le vetture già iscritte, infatti, ci sono già tante Lancia (Fulvia, Stratos, Delta e persino alcune S4) e poi Fiat, Porsche, Peugeot e via elencando; ma altri arrivi sono già stati annunciati. A questo proposito, è meglio dire che occorre affrettarsi, poiché non c’è più molto tempo, i posti non sono infiniti e, va ricordato, già l’anno scorso qualcuno è poi rimasto fuori”.

Ci sono però cose su cui è opportuno fare chiarezza, come, per esempio, alcuni aspetti che riguardano la tipologia di gara e il percorso. Perché? “Perché in questi giorni ne abbiamo davvero sentite di tutti i colori” spiegano gli organizzatori. “Per esempio, qualcuno è andato in giro a dire che le vetture della Regolarità Auto Moderne correranno solo la domenica, ma non è assolutamente vero! Le Auto Storiche e le cosiddette Auto Moderne (che in realtà sarebbe meglio definire “auto storiche un po’ più recenti”), sia sabato che domenica, faranno lo stesso percorso, una in coda all’altra; e quindi le prove saranno otto (quattro per giorno) per entrambe le categorie, più le due “prove spettacolo”, una il sabato e l’altra la domenica pomeriggio”.

Si è poi detto tutto e il contrario di tutto anche sul percorso, sulle prove e sulla loro chiusura al traffico: come stanno le cose al riguardo? “Com’è noto, BMT Eventi organizza il Lana Storico secondo le regole CSAI che, a proposito di Regolarità Classica (volendo essere iper-precisi, nel comma 1 dell’articolo 6 del capitolo 1 della NS 23 dell’Annuario CSAI) dicono che “il percorso non deve essere chiuso al traffico, salvo specifiche deroghe autorizzate dalla CSAI o specifiche prescrizioni delle pubbliche amministrazioni competenti”. Bene, noi siamo in questa situazione, cioè abbiamo le “specifiche prescrizioni” delle amministrazioni competenti: perché, com’è noto, questo tipo di manifestazione a Biella attira tantissimo pubblico e quindi, visto anche il notevole valore economico di molte delle vetture partecipanti, si è giustamente ritenuto opportuno, dal punto di vista della sicurezza, adottare tutte le precauzioni possibili”.

Quindi, ricapitolando, il Lana Storico 2010 sarà corso sabato 3 e domenica 4 luglio sia dalle “storiche” che dalle “moderne”, che si confronteranno su di un complessivo di otto prove cronometrate, tutte su strade chiuse al traffico, più le due “prove spettacolo” di Città Studi. Partenza, parco chiuso e arrivo saranno a Biella in piazza Vittorio Veneto, con direzione di gara, segreteria e sala stampa ospitate nel vicino Hotel Agorà Palace.