Pochi giorni all’apertura delle iscrizioni dell’attesa prima edizione del Rallye San Martino di Castrozza. Le domande potranno infatti esser spedite da martedì 17 agosto e saranno accettate fino a venerdì 10 settembre. É tempo quindi di iniziare a conoscere quali siano state le scelte da parte degli uomini della San Martino Corse, per quanto riguarda il percorso che prevede come già anticipato la disputa di quattro “storiche” prove speciali tutte nella giornata di sabato 18 settembre 2010.

La più corta delle quattro è la “Sagron-Mis” di 5,3 chilometri seguita dalla “Gobbera” che ne misura 7,3. Si sconfina poi in Veneto, precisamente nel bellunese, per affrontare la “Col Perer” lunga 13,8 chilometri e si conclude il giro con l‘impegnativa “Passo Brocon” nella versione da 18,6 chilometri! Tutti nomi che riportano la memoria degli appassionati alle sfide degli anni ’70 oramai passate alla storia dei rally.

I chilometri cronometrati saranno 92 su un totale di oltre 300. Alla sua prima edizione, il rally trentino ha già acquisito le validità per il Challenge Milletrè Rallystorici e per la Historic Rally Cup. É inoltre, iscritto come evento ENPEA per poter permettere anche ai piloti d’Oltralpe di partecipare. Confermata inoltre la richiesta di ispezione Csai in vista della candidatura ad entrare nel Calendario del Campionato Italiano Rally Auto Storiche. In coda al Rally scatteranno le vetture che parteciperanno al 5° Revival Rally San Martino, gara di regolarità sport per le vetture costruite fino al 1986.

Molta attesa anche per gli ospiti prestigiosi hanno confermato la loro presenza. Non poteva mancare uno dei maggiori protagonisti delle prime edizioni del San Martino a bordo della Lancia Fulvia HF: Arnaldo Cavallari che più volte si è piazzato a podio con la coupè torinese e che sarà il perfetto punto di giunzione tra la gara di allora e il rally attuale con le vetture di allora!

Anche Franco Ceccato ha dato la sua disponibilità e quando il driver vicentino si muove, lo fa sempre a bordo della sua Fiat 131 Abarth con la quale vinse le finali TRN del 1982.

Tocco di internazionalità dato dall’annunciata presenza di Simo Lampinen, già pilota ufficiale Lancia e Fiat. Nome “nuovo” a San Martino di Castrozza, sarà quello della simpaticissima Chantal Galli che sempre più di sovente vediamo come madrina di manifestazioni per auto storiche.