Tredici vetture del Trofeo sulla cinquantina tra quelle iscritte al Circuito di Cremona; oltre il venticinque per cento. Un altra conferma della validità dell’iniziativa che dopo le prime due gare porta i concorrenti a sfidarsinel buio delle veloci speciali a cavallo tra le province di Piacenza e Parma. Per buona parte di loro sarà la prima volta che correranno di notte.

Il Mugello Stradale ha dato il primo scossone alla classifica e i portacolori della scuderia veronese Scaligera Rallye Williams Zanotto e Franco Beccherle che occupano i primi due posti della classifica assoluta, se la dovranno vedere con gli esperti Alvise Scremin del Team Bassano ma anche e soprattutto con Eugenio Piana e la new-entry Paolo Piacentini che essendo della zona conoscono a fondo le inside di questa gara.

Occhi puntati anche sul modenese Massimo Panari e sul perugino Giorgio Sisani – primo della “under 28” che hanno visto aumentare le proprie quotazioni dopo aver corso a Firenzuola. Altro pilota da non sottovalutare è l’esperto e sornione Remo Castellan; saranno presenti inoltre Alessio Cerani, Fabio Vezzola, il debuttante Alessandro Benfatto ed Ivano Scotti, unico in gara con la vettura gr.1,una ex Trofeo che corse nel 1980. La 58 hp gr.2 di Panato chiude la lista dei pretendenti.

Negli spazi web dedicati al Trofeo su teambassano.com e rallystorici.it, sarà possibile consultare le classifiche ed avere tutte le informazioni relative al Trofeo, messo in piedi dal Team Bassano con la preziosa collaborazione di Yokohama Italia e Auto e Moto d’Epoca – Fiera di Padova