Ancora un successo per il Trofeo A112 Abarth 2010: al Circuito di Cremona quasi il trenta per cento delle vetture partite apparteneva alla serie che sta raccogliendo sempre più consensi, soprattutto tra il pubblico e gli appassionati! I fratelli vicentini Williams e Thomas Zanotto, con la vettura appartenuta a Vittorio Caneva, sono stati autori di una gara maiuscola dimostrando che la vittoria del mese prima non era stata casuale. Oltre ai nove successi su dieci prove disputate, sono sempre stati attorno alla quindicesima posizione assoluta precedendo vetture ben più potenti e piloti con maggiore esperienza; per loro anche la vittoria nell’affollata classe 1150 che contava sedici verificati. Ora si candidano come pretendenti al successo finale anche se gli avversari non si danno ancora per vinti. Alle loro spalle si è infiammata la sfida per le altre posizioni sul podio e per conquistare più punti possibile. Alla fine sono state premiate le prestazioni dei piacentini Eugenio Piana e Marco Cavanna ottimi secondi e del perugino Giorgio Sisani, primo dei piloti under 28, navigato per l’occasione da Flavio Minozzi.

Fuori dal podio il bassanese Alvise Scremin con Marco Comunello alle note, dati tra i favoriti assieme ai veronesi Franco Beccherle ed Emma Zanetti entrambi costretti a recuperare dopo la battuta a vuoto del Mugello. Molto attesa era anche la prestazione dei veloci Paolo Piacentini ed Elena Tiberti la cui prestazione è stata fortemente penalizzata da grossi problemi di alimentazione.

Ritiro per Massimo Panari e Stefano Vezzelli e per gli esordienti Alessandro Benfatto e Marco Parolin appiedati da problemi di alimentazione. Qualcosa di più ci si attendeva da Remo Castellan ed Anna Ferro e dai fratelli Alessio e Corrado Cerani, ma siamo sicuri che si riscatteranno nelle prossime occasioni! Continua l’apprendistato per Fabio ed Erica Vezzola al loro secondo arrivo senza particolari problemi e secondo arrivo anche per la 58hp gr.2 di Franco ed Arnaldo Panato e per la ex-Trofeo ed ora gr.1 di Ivano Scotti e Roberto Carnio.

Grande soddisfazione per il successo che sta riscuotendo l’iniziativa: durante i due giorni della gara sono state moltissime le persone che chiedevano informazioni sull’andamento del Trofeo. Appassionati, spettatori, ma anche molti dei piloti che corrono con le vetture da assoluto!

Dopo la pausa estiva il Trofeo continua con l’impegnativo Alpi Orientali in programma la prima settimana di settembre.