Due situazioni opposte per il Team di Alex Beeler al Rally Alpi Orientali: soddisfazione per le prestazioni della Chevrolet Corvette gr.4 che finalmente ha fornito dei riscontri positivi dopo un restauro durato quasi cinque anni e alcune gare di assestamento nella stagione 2010. Dopo aver corso spesso con la Volkswagen Golf Gti, il pilota svizzero navigato come sempre da Natascha Posch, ha un po’ faticato per riprendere la mano con la Corvette che è la vettura più potente che si può trovare nei Rally Auto Storiche. Nella seconda giornata col fondo asciutto, risolti alcuni problemi di assetto e freni, si sono registrate delle interessanti prestazioni. Molta soddisfazione per il 4° tempo assoluto sulla prova “Tribil” e questo dimostra che la Corvette può essere l’unica vettura a giocarsela con le Porsche.

Il Team schierava anche la Fiat Ritmo 75 gr.2 affidata all’esperto James Bardini in coppia con Tino Ferrarelli, dai quali ci si aspettava una buona prestazione ma l’avventura è ben presto terminata a causa dell’esplosione di un paraolio del cambio che era appena stato sostituito sulla vettura. L’esperienza è comunque destinata ad essere ripetuta in una gara 2010 ancora da definire.

Nei prossimi giorni le due vetture partiranno in destinazione Isola d’Elba per affrontare l’affascinante rally valido per il Campionato Europeo e per quello Italiano Rally Auto Storiche. Confermati Alex Beeler e Natascha Posch sulla Corvette mentre al volante della Ritmo si cimenterà il pilota locale Roberto Fois in coppia con Carlo Andriani.