Il settimo round della serie ACI Csai e prova del Campionato Europeo Historic si è concluso nel segno dei piloti italiani al volante di vetture del 2. Raggruppamento. E’ l’equipaggio friulano della Porsche 911 RS Gruppo 4 Motor in Motion a vincere la gara di casa ed il 2. Raggruppamento, davanti ai valtellinesi Lucio Da Zanche e Michele Ceretti su Porsche 911 RSR Ateneo. Terzi i norvegesi Jensen e Pedersen su Porsche 911 Rs. Nel 3. Raggruppamento affermazione dei siciliani della Erice Historic, Alfonzo – Panno su Porsche 911 SC. Settimi in una gara in difesa si sono piazzati Savioli e Failla, quarti del 2. Raggruppamento con la Porsche 911 Aspas, mentre si aggiudicano il 1. Raggruppamento Guagliardo e Granata con la Porsche 911 S Island Motorsport.

E’ l’equipaggio friulano composto da Massimo Guerra e Daniele Revelant ad aggiudicarsi la 15. edizione dell’Alpi Orientali Historic, settimo round del CIR Auto Storiche con la Porsche 911 RS Gruppo 4 Motor in Motion. Un risultato giunto a sorpresa dopo l’esclusione di Totò Riolo e Francesco Zulian dalla classifica.

Quello del campione in carica siciliano è un ritorno sulle strade friulane che avrebbe potuto essere vincente. Il portacolori dell’Ateneo si faceva trovar pronto all’appuntamento di Udine della serie Tricolore ACI Csai, in una gara segnata dalle “bizze” del meteo nella prima parte e conclusa con la vittoria al volante della Porsche 911 RS.

Primo sin dal prologo serale di giovedì, Riolo ha chiuso al comando della classifica assoluta la prima tappa della gara organizzata da Scuderia Friuli e Automobile Club di Udine, dopo aver adattato al meglio l’assetto della Porsche 911 RS Ateneo e tenuto testa all’attacco di Lucio Da Zanche. Il valtellinese suo compagno di scuderia, è stato l’unico in grado di pressare e momentaneamente superare il siciliano nella parte centrale della prima giornata, dovendo poi subire la rottura di una ruota a seguito di una toccata nel corso della quinta piesse e scalare di due posizioni. Riolo ha quindi “dominato” la seconda e conclusiva tappa, aggiudicandosi tutte e cinque le frazioni cronometrate. Poi, a seguito delle verifiche tecniche d’Ufficio post gara, Riolo è stato escluso dalla classifica consegnando la vittoria all’equipaggio friulano Guerra e Revelant. Secondo al traguardo del centro storico del capoluogo friulano è così Da Zanche, chiudendo l’impegno ancora rallentato dal malfunzionamento della frizione. Sono i norvegesi Jensen e Pedersen, con la Porsche 911 RS, i migliori piloti stranieri in gara per i punteggi delle classifiche del campionato continentale, terzi dopo una gara con soli acuti nelle prove sotto la pioggia, precedendo al quarto posto i funambolici Muradore e Trevisan su Ford Escort RS Motor in Motion. Quinti ed autori di un’ottima gara con la Porsche 911 SC, che gli ha dato la vittoria nel 3. Raggruppamento, sono i siciliani della Erice Historic Alfonzo e Panno nonostante una toccata nella prima prova della seconda tappa. Gara rallentata dall’errata scelta di gomme nelle prove disputate sotto la pioggia il primo giorno, è stata quella dei lombardi Domenicali e Oberti che con la Porsche 911 SC sono sesti, e secondi nel 3. Raggruppamento, superando Savioli e Failla al termine della rincorsa che li ha visti protagonisti. Concentrati a raccogliere quanti più punti possibili per alimentare la leadership di campionato, i portacolori della Aspas Savioli e Failla si sono piazzati al settimo posto assoluto con la Porsche 911. Non sono invece riusciti a rimediare all’errore compiuto nell’iniziale prova spettacolo Città di Udine gli alessandrini Rossi e Beltrame, concludendo all’ottavo posto con evidenti problemi all’assetto anteriore alla Porsche 911 SC nei colori Motor in Motion. Undicesimi assoluti, ma vincitori del 1. Raggruppamento, hanno concluso la gara i siciliani della Island Motorsport Guagliardo e Granata con la Porsche 911 S. Rallentati da una toccata nel corso della prima tappa, sono quarti del 3. Raggruppamento i veneti Patuzzo e Martini, Porsche 911 Omega, precedendo al quinto posto di raggruppamento il ternano Piero Carissimi, in coppia con Andrea Cecchi, su Opel Kadett dopo una gara sofferta per problemi al cambio ed una toccata nel finale.

15. Rally Alpi Orientali Historic: 1. Guerra-Revelant (Porsche 911 Rs) in 1h54’55”; 2. Da Zanche – Ceretti (Porsche 911 Rsr) a 1’15”; 3. Jensen – Pedersen (Porsche 911 Rs) a 1’45”; 4. Muradore – Trevisani (Ford Escort Rs) a 2’16”; 5. Alfonzo – Panno (Porsche 911 Sc) a 2’33.

Calendario gare: 25-28 marzo 25° Sanremo Rally Storico; 16-18 aprile 6° Rally Storico Campagnolo; 7-8-9 maggio Targa Florio Historic Rally 2010; 5-6 giugno 4° Rally Del Corallo; 12-13 giugno Circuito Stradale Del Mugello 2010; 10-11 luglio 11° Circuito Di Cremona; 4-5 settembre 15° Rally Alpi Orientali Historic; 18–19 settembre 22° Rally Elba Storico; 1-2 ottobre 3° Rally Città Di Brescia; 15-17 ottobre 5° Rally Due Valli Historic