L’attesa partecipazione del pilota veronese al Rally San Martino di Castrozza si è conclusa con un risultato non esaltante condizionato purtroppo dalle gomme. Andreis ha deciso di partire montando le intermedie che si sono rivelate purtroppo non azzeccate in quanto la pioggia ha continuato incessante per tutta la giornata. Una volta montate le “rain”, la situazione è cambiata e lo scratch nella sesta speciale, oltre al terzo assoluto nella precedente prova, dimostrano che Riccardo Andreis e Stefano Farina erano in grado di inserirsi nella sfida per la vittoria assoluta.

Le gomme, però, sono state ancora protagoniste in negativo: poco dopo lo start della settima speciale, una posteriore ha stallonato costringendo l’equipaggio alla sostituzione in prova. Oltre al tempo perso per l’operazione, Andreis è stato ostacolato anche da un equipaggio che, una volta raggiunto, non ha concesso strada costringendolo a percorrere quasi tutta la prova dietro alla vettura decisamente più lenta. La gara era sì compromessa, ma una maggiore correttezza da parte del pilota raggiunto, non avrebbe guastato!

Nonostante il risultato, la gara ha dato dei riscontri importanti sull’utilizzo delle gomme per i prossimi appuntamenti. Note positive sono venute dalla vettura: la Porsche 911 RS gr. 4 preparata dalla Buratto Racing e seguita dall’Officina Mec Car di Verona ha girato regolarmente ed ora si attende il pronto riscatto al Rally Due Valli, la gara di casa per Riccardo Andreis e Stefano Farina!