Si chiuderà domani, con la bandiera a scacchi dell’Historic Rally Scaligero, il Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2010. E’ questo l’atto finale di un’annata appassionante, che ha già festeggiato i siciliani Marco Savioli e Alessandro Failla, campioni tricolori del 2° raggruppamento e primi della graduatoria assoluta, ed i compagni di squadra Mario De Luca e Roberto Consiglio, primatisti nel 1° raggruppamento.

Le attese sono quindi rivolte alla sfida ancora aperta del 3° raggruppamento, che designerà il proprio leader. Al termine delle dodici ore di competizione uscirà il vincitore di una sfida molto interessante, con molti contendenti a giocarsi l’assoluto. Molte le belle auto ai nastri di partenza, come Porsche 911, Lancia Stratos e Ferrari 308 Gtb.

Fitta di impegni l’agenda della due giorni scaligera: dalle 9 alle 17 di oggi i concorrenti sosterranno le verifiche sportive e tecniche in Piazzale Olimpia. In serata è prevista l’articolata cerimonia di partenza: dalle 19 concorrenti e vetture storiche partiranno dallo Stadio di calcio di Verona e faranno spettacolare passerella per le vie del centro, sino in Piazza Bra, dove sosteranno per il riordino notturno.

Sabato 16, i concorrenti si muoveranno alle 8 da piazza Bra per affrontare i 349,51 chilometri del percorso di gara e disputare le otto prove speciali interamente asfaltate, da 83 chilometri cronometrati di sviluppo complessivo. L’arrivo della lunga e conclusiva giornata di gara è previsto alle 19,30 in Piazza Bra.