Quasi secondo previsioni. Già, perché è stato il siculo Marco Savioli, navigato da Failla su Porsche 911 del fortissimo squadrone dell’Aspas, l’Associazione Siciliana Piloti, il vincitore del terzo Rally 1000 Miglia Storico promosso da Automobile Club Brescia in stretta sinergia con il Club 1000 Miglia Franco Mazzotti e dedicato al campione bresciano Nick Busseni. La classifica, per ora provvisoria, dovrà essere confermata dopo le verifiche tecniche in corso di svolgimento nella serata di sabato.

L’equipaggio, recente vincitore all’Elba con una Porsche del 2° Raggruppamento, era già in testa al Campionato Italiano ed ha avuto la meglio sul bresciano Lorenzo “Cobra” Colbrelli della Brescia Rally, vincitore del Rally 1000 Miglia nel 1992, nonché del primo “1000 Miglia” Storico, giunto al secondo posto. Nell’ultima prova speciale il siciliano ha fatto un tempo strepitoso, mentre Cobra ha pagato lo scotto di una gomma ‘pizzicata’ lungo il percorso; l’altro pilota in gara per il vertice si è girato ad una curva, pregiudicando così il suo risultato.

Settimo il bresciano Luigi Zampaglione, notaio consigliere dell’ACI Brescia al volante di una Porsche 911 da 3000 cc, che ha cercato un piazzamento che gli consentisse di chiudere al terzo posto il Campionato Italiano. Campionato che ora volge al termine con il gran finale previsto a Verona per metà ottobre al Rally Due Valli Storico.

Il penultimo appuntamento della serie ACI Csai chiude dunque con un’edizione di successo, in cui Alex Caffi ha subito la rottura dell’auto nonostante l’entusiasmante prestazione registrata nelle piesse.