Dall’edizione del 2006, le vetture dei fratelli Mario e Carmelo Balletti non sono mai mancate al via del Rally Campagnolo e anche quest’anno saranno al via dell’attesa edizione da record del rally vicentino che per ben due volte è stato vinto dalle Porsche preparate a Nizza Monferrato.

Il primo a prendere il via sarà il detentore del Trofeo Rally 2010 Giampiero Carissimi che dopo il test dello scorso marzo al Rally delle Vallate Aretine, torna alla guida della Porsche 911 RSR gr.4 con la quale sicuramente vorrà ben figurare ed entrare in lizza per il successo finale. Al suo fianco il toscano Andrea Cecchi.

Chi ama particolarmente il Rally Campagnolo e cercherà di migliorare la seconda posizione ottenuta nel 2008, è l’equipaggio formato da Alberto Salvini e Patrizio Salerno alla loro quinta partecipazione di fila, sempre a bordo della Porsche 911 RSR gr.4 con la quale hanno di recente conquistato un brillante terzo assoluto a Sanremo e il buon risultato ha sicuramente rilanciato le quotazioni del duo senese.

Corre una volta l’anno, ma quando lo fa si affida ad una macchina competitiva come quelle che gli ha sempre messo a disposizione la Balletti Motorsport: Nereo Sbalchiero, torna dopo la forzata defezione dello scorso anno per confermare le prestazioni degli anni precedenti, quando risultò una volta secondo assoluto (2009) e vincitore nel 2007. Sarà navigato da Elvio Fabris e alla guida di una Porsche 911 RSR gr. 4.

Scorrendo l’elenco iscritti si trova, poi, una new-entry: per la prima volta alla guida di una vettura messa a disposizione dal Team Balletti, il vicentino Eugenio Filippozzi torna in gara in un rally storico dopo il convincente inizio di gara allo scorso Valsugana Historic corso con altro tipo di macchina. Per il Campagnolo la scelta è caduta sull’esemplare di Porsche 911 Sc gr. 4 del 3° Raggruppamento conosciuta come la “Bipantol” visto che si tratta della vettura che con quella livrea veniva guidata da Franco Uzzeni negli anni ’80. Filippozzi sarà navigato da Merio Rubbo.

La quinta vettura schierata in gara sarà il modello analogo alla precedente, ma con livrea “Rothmans” alla guida della quale troveremo il bresciano Ruggero Brunori che farà coppia come sempre con Pierluca Levrangi.