Finite, per ora, le trasformazioni del RAAB, il team organizzativo di quella che, comunque, è stata e rimane una delle più belle gare rallystiche dell’Appennino Bolognese, aggiunge alla normale competizione, quest’anno tornata alla versione di rally con sei Prove Speciali, la versione classica che a questa gara è sempre mancata.

Prenderà il via, Sabato 4 Giugno, dalla piazza del Comune di Monzuno, la prima edizione dell’autoraduno battezzato “Historic RAAB”

Il ritrovo per gli appassionati è per il primo mattino, con le verifiche che si svolgeranno nella piazza di Monzuno. Le auto inizieranno il loro itinerario, in direzione Rioveggio/ Lagaro, verso le 11,30. Dopo il briefing, le vetture ripercorreranno le curve storiche delle prime edizioni del RAAB, da Trasserra allo Zanchetto, dal Bacino del Brasimone a San Giacomo, passando per Castiglione dei Pepoli, Baragazza e Roncobilaccio, per ritornare, in serata, alle nuove valli, quelle del Setta e del Savena, che ormai fanno da sfondo al Rally Alto Appennino Bolognese: passando per il Passo della Raticosa e Monghidoro, il tutto sarà concluso con l’arrivo a Loiano.
La passione che muove questa nuova sfida è quella degli amanti delle corse. L’intento di questa iniziativa è quello di portare divertimento e spettacolo a chi deciderà di passare un Sabato all’insegna del rombo dei motori. La speranza che accompagna i preparativi è quella di dar vita ad una nuova manifestazione sportiva che porti lustro ai rally italiani, e che avvicini sempre più persone a quest’emozionante mondo, quindi, non ci resta che … aspettare il 4 Giugn