Vittoria dei siciliani Marco Savioli e Alessandro Failla nella quarta tappa della serie Csai. I portacolori della scuderia Aspas si aggiudicano la gara a bordo della Porsche 911 Rs Gruppo 4, risultando primi del 2.
Raggruppamento, precedendo i conterranei e compagni di squadra Maurizio Plano e Simona Palmisano, Porsche 911 Sc Gruppo 4, secondi assoluti e vincenti nel 3. Raggruppamento. Sul terzo gradino del podio salgono i lombardi Marco Domenicali e Giuseppe Mancusi, Porsche 911 Sc Gruppo 4 3. Raggruppamento. Vittoria di Luigi Capsoni e Massimiliano Marisoli su Alpine Renault A 110 nel 1. Raggruppamento

Firenzuola (FI), 25 giugno 2011 – Secondo centro stagionale consecutivo nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche per Marco Savioli e Alessandro Failla. Dopo l’affermazione al recente Rally Targa Florio Historic, i siciliani a bordo della Porsche 911 Rs della scuderia Aspas si impongono al rally Mugello Stradale, quarto round della serie tricolore Csai tagliando per primi il traguardo di Firenzuola dopo aver duellato con Lucio Da Zanche e Romano Belfiore.

E’ stato un duello appassionante tra i due campioni. Il pilota valtellinese è stato il primo a partire all’attacco e andare al comando della gara aggiudicandosi il miglior tempo nelle prime due prove speciali, subendo però poi il ritorno del siciliano che lo ha superato per soli due decimi di secondo dopo quattro frazioni cronometrate. Al termine del primo giro sulle speciali, Da Zanche si è ripreso il primo posto in gara in una quinta frazione affrontata a tutta, staccando l’avversario di una decina di secondi, sciupando poi la fantastica prestazione con una uscita di strada nel successivo impegno: “Sono arrivato ad elevata velocità e lungo in una curva, mi sono appoggiato alla barriera ma questa anziché attutire si è alzata imbrigliando la mia vettura”. Per lui il ritiro è stato inevitabile.

Uscito di scena il valtellinese, per Savioli raggiungere il traguardo della cittadina toscana non è stato comunque del tutto privo di difficoltà, dovendo anche difendere la prima posizione. “Siamo andati forte tutta la giornata, abbassando i tempi dell’edizione precedente del Mugello, nel finale ho avuto alcuni problemi tecnici che mi hanno infastidito anche nel contenere Plano che ha tenuto un buon ritmo” confida Savioli poco prima di salire sul podio per festeggiare, assieme a Failla, la vittoria in una gara che gli consegna il primato in campionato.

Secondi del Mugello Stradale sono così giunti i siciliani Plano e Palmisano, chiudendo con 12”8 di ritardo dai vincitori aggiudicandosi il 3. Raggruppamento con la Porsche 911 Sc Aspas e la soddisfazione di vincere tre prove speciali su nove. Due equipaggi siciliani dell’Aspas sui due gradini del podio a Firenzuola, è una gran giornata. Per noi non è stato facile, impossibile ripetere la vittoria del 2008 perché dovevamo toglierci un bel pò di ruggine”

E’ un terzo gradino del podio insperato per Marco Domenicali. In coppia con Giuseppe Mancuso, al volante della rivisitata Porsche 911 SC del Tricolore RT il lombardo è rientrato in gara dopo otto mesi di inattività riprendendo il feeling con le non facili strade toscane, riuscendo a piazzare qualche bel tempo a ridosso del vertice e terminare secondo nel 3. Raggruppamento. Domenicali ha chiuso con 2’34”3 dal primo, controllando alla distanza Montini e Mattanza, quarti con la Porsche 911 SC, terzi del 3. Raggruppamento. E’ un finale in crescendo, lottando con dolori alla schiena che lo hanno afflitto per tutta la competizione, che permette a Carissimi e Tirone di piazzare la Porsche 911 RS Carrera al quinto posto, seconda del 2. Raggruppamento, superando nell’ultima piesse Pedretti e Celli, autori di una gara costellata da problemi al cambio della Ferrari 308 GTB che, dopo aver perso la seconda e la quarta nella giornata ho poi rotto anche la quinta proprio nell’ultimo impegno cronometrato. Settima piazza per Costenaro – Marchi terzi del 2. Raggruppamento con Lancia Stratos HF.

Diversi i protagonisti mancati della giornata di gara, a cominciare dai portacolori della Scuderia RC Sandro Munari: Alberto Salvini, fermato dalla rottura del motore della Porsche ancor prima dello start, e Andrea Stefanacci uscito di strada. Stop anche per Riccardo Bucci, stoppato dalla rottura del cambio della sua Alfa.

Vince il 1. Raggruppamento dominando dal primo chilometro di gara l’alessandrino Gigi Capsoni, in coppia con Massimiliano Marisoli ed al volante della Alpine Renault A 110 1300, chiudendo in vantaggio di 1’14”4 su Cortimiglia e Radicchio, con la Lotus Elan 1600, e di 1’35”4 sui siciliani De Luca e Ravetto con la Porsche 911 S 2000

Decima posizione assoluta per i giovani bresciani Nicholas Montini e Michele Ognibeni, primi di classe GR2/2000 con la Opel Kadett GTE e sesti del 3. Raggruppamento.

Classifica dopo 9 prove speciali: 1. Savioli – Failla (Porsche 911 RS) in 1h11’00”3; 2. Plano – Palmisano (Porsche 911 SC) a 12”8; 3. Domenicali – Mancuso (Porsche 911 SC) a 2’34”3; 4. Montini – Mattanza (Porsche 911 SC) a 3’23”6; 5. Carissimi – Tirone (Porsche 911 RS Carrera) a 3’54”8; 6. Pedretti – Celli (Ferrari 308 GTB) a 3’55”3; 7. Costenaro – Marchi (Lancia Stratos HF) a 4’18”2; 8. Guarducci – Bazzani (Opel Ascona 400) a 4’59”7; 9. Onofri – Corsini (Porsche 911 RSR) a 5’18”3; 10. Montini – Ognibeni (Opel Kadett GT/E) a 5’55”8

Calendario gare: 7-10 aprile Sanremo Rally Storico (IM); 29-30 aprile 7. Rally Campagnolo (VI); 2-4 giugno Targa Florio; 26 giugno Mugello Stradale; 9-10 luglio Circuito di Cremona; 29-30 luglio Rally 1000 Miglia Storico (BS); 1-3 settembre Rally Alpi Orientali H (UD); 22-24 settembre Rally Elba Storico (LI); 14-15 ottobre Rally Due Valli Historic(VR)