Venerdì sera il campione siciliano della Concordia Motorsport ha vinto su Porsche 911 RSR la spettacolare gara a eliminazione diretta dedicata alle vetture che hanno fatto la storia della specialità, con grandi piloti al volante. La prova si è svolta su un percorso di 1600 metri ricavato all’interno del palazzetto, gremito di appassionati: “Una serata davvero speciale: bolidi mitici, ospiti d’eccezione, pubblico ‘caldo’. Lo spettacolo non è mancato, era la cosa più importante e vincere in uno scenario del genere resta comunque una bella soddisfazione”

GENOVA, 11 giugno 2011. Spettacolo e vittoria venerdì sera per Totò Riolo al Vintage Rally della Lanterna, evento concomitante con lo start della 27esima edizione del rally ligure. L’alfiere della scuderia agrigentina Concordia Motorsport ha trionfato su Porsche 911 RSR nella gara-show a eliminazione in stile Race of Champions con protagonisti grandi piloti e le vetture che hanno fatto la storia dei rally negli anni ’70, ’80 e ’90, come appunto Porsche, Alpine, BMW, Ferrari, Lancia, Opel, Subaru e Toyota.

Sul percorso di 1600 metri ricavato all’interno del palazzetto dello sport di Genova, affollato di appassionati e tifosi, Riolo ha dapprima fatto segnare il miglior tempo assoluto nella “qualifica” e in seguito eliminato la Lancia 037 di Paolo Comini, l’altra 911 di Gabriele Noberasco, la Stratos del francese ed ex F.1 Erik Comas e nella finalissima la Toyota Celica di Giovanni Emilio Rizzi. Erano presenti anche Piero Liatti su Subaru Impreza e, come ospite d’eccezione, il “Drago” Sandro Munari.

“Di show per la gente ne abbiamo fatto tanto – dichiara sorridendo Riolo -, credo fosse la cosa più importante e che premeva di più soprattutto agli organizzatori del Rally della Lanterna, che ringrazio per l’invito e a cui faccio i complimenti per la bellissima manifestazione. Mi sono divertito e, anche se stasera non era affatto fondamentale, vincere non fa mai male. La mia Porsche andava benissimo ed è bastato effettuare un paio di piccole regolazioni dopo la qualifica perché fosse pressoché perfetta. La serata è stata davvero piacevole, un’autentica festa dello sport con il pubblico ‘caldo’ e presente fino all’una di notte, e sono felice anche per la Concordia Motorsport, scuderia che sta davvero lavorando sodo. Dalla prossima settimana ci rimetteremo al lavoro in vista delle gare in programma nel proseguo della stagione.”