Sono un’ottantina gli iscritti all’edizione 2011 del Lana Storico, Rally Storico, Regolarità Sport e All Star C.S.A.I. che si correrà questo fine settimana (sabato 2 e domenica 3 luglio) a Biella.

Gli iscritti

Sono 29 gli iscritti al rally, 25 quelli della All Star e 27 quelli della Regolarità Sport. Prima di prendere in esame l’elenco, non si può però non segnalare chi partirà con il numero 0, prima del rally e prima della All Star.

A precedere le partenze del rally ci sarà infatti un equipaggio e una vettura d’eccezione, un vero e proprio “pezzo di storia” del mondo dei rally: Sandro Munari e Piero Sodano, alla guida di una Lancia Stratos Alitalia. Di altissimo rilievo saranno però anche gli apripista della successiva categoria (la All Star), Dario Cerrato e Geppi Cerri; che, alla guida di una Lancia Delta Integrale Martini, faranno tornare tutti ai tempi in cui vincevano un Lana dopo l’altro.
Tornando all’elenco iscritti del rally, sembra a dir poco di sognare. Con il numero 1 partirà il mitico “Tony”, in coppia con Marco Verdelli su di una bellissima Lancia Stratos. Con il 2 entreranno invece in gara Gustavo Trelles e Jorge Del Buono, su Porsche 911 SC, giunti appositamente dall’Uruguay per partecipare all’evento.

A seguire gli specialisti di rally storici Roberto Bigoni e Pippo Racco, su di una Talbot Sumbeam Lotus e quindi l’idolo di tutti i Biellesi, Federico Ormezzano, per l’occasione nuovamente in coppia con Carlo Cassina (con cui vinse il Lana del 1985) su di una Porsche Carrera RS.

Dopo il rally, nessun appassionato si vorrà sicuramente perdere i partenti della categoria All Star, che verrà aperta dal notissimo Piero Liatti, in coppia con Federico Buratti sulla sua bellissima Lancia Delta S4 Martini. Subito dietro prenderanno il via, facendo sicuramente ricordare quando vinsero il Lana 1986, Andrea Zanussi e Popi Amati, con la loro splendida Peugeot Turbo 16.

Sarà quindi la volta di Tony Carello e Giorgio Vergnano (Lancia Stratos Pirelli), dei mancati vincitori del Lana 1982, Tonino Tognana e Massimo De Antoni (Lancia Stratos Alitalia), di Piero Gobbi e Marco Torlasco (Lancia Stratos), del sempre funambolico Piero Volta, al via in questa occasione con la svizzera Chantal Galli (Lancia Rally 037) e via via tutti gli altri; equipaggi su cui ci sarebbe da scrivere almeno quanto fatto finora.
Infine l’elenco della Regolarità Sport, che sarà aperto dal presidente della scuderia Biella Corse Historic Team, Alberto Negri, in coppia con Roberta Baiocato sulla loro Porsche 911 SC. Quindi il noto preparatore Porsche Gianni Bianchini, Marco Mussone, Dino Fabbrica e tanti altri equipaggi, tutti in grado di ben figurare nella prova di regolarità.

La gara

Il “centro logistico” del Lana Storico 2011, gara organizzato dall’associazione BMT Eventi di Biella con la P.S.A di Paolo Fortunati, sarà il complesso de Gli Orsi, che quest’anno nuovamente ospiterà la partenza, l’arrivo e tutti i parchi assistenza e riordino della gara.
Le verifiche sportive si terranno la mattina di sabato all’Hotel Agorà Palace, che ospiterà anche direzione gara, segreteria e sala stampa; le verifiche tecniche saranno invece, come già nel 2010, a Città Studi.

Da Gli Orsi la prima delle vetture in gara partirà alle 13,31 di sabato, dando ufficialmente il via alla prima tappa; che si concluderà, sempre a Gli Orsi, alle 18,55. Quattro le “speciali” in programma, ricavate sui percorsi “Romanina” (con partenza da Veglio) e “Bossola” (con start da Graglia), entrambe ripetute due volte.

Il giorno dopo le vetture torneranno in gara a partire dalle 10,05 e affronteranno per due volte altri due tracciati, “Valdengo” (dal Vecchio Mulino) e “Campore” (dalla località Falcero). In mezzo, dalle ore 11,53, saranno a Lessona, per una pausa “riordino” nel locale Centro Sportivo.

La gara terminerà alle 16,13, quando la prima delle vetture ritornerà a Gli Orsi. A seguire verrà effettuata la premiazione, direttamente sulla pedana d’arrivo. A quel punto gli equipaggi avranno percorso 318,24 chilometri, di cui 82,12 di prove speciali: 39,04 nella prima tappa e 43,08 nella seconda.