Lucio Da Zanche e Romano Belfiore vincono il settimo round della serie tricolore Csai per auto storiche e sono primi del 2. Raggruppamento, confermandosi al vertice della graduatoria generale di campionato. I lombardi chiudono una fantastica cavalcata che li ha visti realizzare il miglior tempo nella prima prova speciale e poi andare al comando dopo la terza frazione cronometrata allungando definitivamente sino al traguardo. “Abbiamo corso una bellissima e combattuta prima tappa, mi spiace per le forature accusate da Pedro, si è rivelato un gran bel avversario. Oggi mi sono rilassato troppo, correndo il rischio di perdere il vantaggio che avevo”.

Con la quinta affermazione stagionale, i Valtellinesi mettono una seria ipoteca sulla vittoria nel campionato italiano rally, a due gare dalla conclusione.

Al traguardo di Udine, si è concluso la sedicesima edizione del rally organizzato dalla scuderia Friuli ACU valida anche per il Campionato Europeo della specialità. Al secondo posto della classifica Tricolore si sono piazzati Enrico Brazzoli e Alessandra Cavallotto, Porsche 911 SC e primi del 3. Raggruppamento, terzi terminano Rino Muradore – Andrea Trevisani con la Ford Escort Rs. Mimmo Guagliardo e Roberto Consiglio su Porsche 911 S Island Motorsport, si aggiudicano la classifica del 1. Raggruppamento davanti a Capsoni e Zambiasi, Alpine Renault A 110 sempre più vicini alla vittoria nel campionato italiano del 1. Raggruppamento. L’equipaggio del Team Bassano Alvise Scremin e Marco Comunello si aggiudicano la combattuta gara del Trofeo A 112 Abarth, nella quale ci sono starti tre cambi di leadership e dove si sono piazzati al secondo posto Beccherle e Benedetti, precedendo i primi leader Sisani e Minozzi, terzi all’arrivo dopo una toccata nel corso della prima tappa.

Classifica finale: 1. Da Zanche – R. Belfiore (Porsche 911 Rsr) in 1h47”09.2; 2. Bianchini – Baldaccini (Lancia Rally 037) a 15”1; 3. Brazzoli – Cavallotto (Porsche 911 Sc) a 1’33”6; 4. Jensen – Pedersen (Lancia Rally 037) a 2’43”2; 5. Rosenberger – Monego (Porsche 911 Rs) a 3’08”9; 6. “Pedro” – Mattanza (Lancia Rally 037) a 3’09”7; 7. Janota – Dresler (Opel Kadett GTE) a 5’15”7; 8. Harrach – Welsersheimb (Mitsubishi Lancer) a 6’22”9; 9. Muradore – Trevisani (Ford Escort Rs) a 6’23”4; 10. Bosurgi – Granata (Porsche 911 Sc) a 6’55”6.

Calendario gare: 7-10 aprile Sanremo Rally Storico (IM); 29-30 aprile 7. Rally Campagnolo (VI); 2-4 giugno Targa Florio; 26 giugno Mugello Stradale; 9-10 luglio Circuito di Cremona; 29-30 luglio Rally 1000 Miglia Storico (BS); 1-3 settembre Rally Alpi Orientali H (UD); 22-24 settembre Rally Elba Storico (LI); 14-15 ottobre Rally Due Valli Historic(VR)