Ben diciannove gli equipaggi iscritti al Trofeo A112 Abarth che prenderanno il via al Rally Due Valli, ottavo ed ultimo appuntamento della Serie riconosciuta dalla Csai. L’ennesima conferma del successo dell’iniziativa ed uno schiaffo all’arroganza di chi ha tentato, goffamente, di denigrarla.
Quasi il trenta per cento degli ottantacinque equipaggi in lizza per la gara di chiusura del Campionato Italiano Rally Autostoriche correrà a bordo delle intramontabili berlinette di casa Autobianchi promettendo spettacolo e sarà avvincente seguire minuto dopo minuto la sfida per il successo finale tra l’attuale leader, il perugino Giorgio Sisani affiancato per tutta la stagione dal goriziano Flavio Minozzi, ed il bassanese Alvise Scremin forte dell’esperienza del trentino Marco Comunello a dettargli le note e a cercare di dargli stimoli giusti per tentare il colpaccio nella gara finale. Ma i due contendenti dovranno comunque vedersela con gli altri equipaggi che, seppur tagliati fuori per il successo finale, renderanno loro difficile la vita cercando di svettare comunque nell’attesa gara.

Chi cercherà la prova d’orgoglio, visto che giocherà in casa, sarà Franco Beccherle con Giulia Benedetti alle note: tutti sono concordi ad affermare che dovevano esserci anche loro nella sfida finale ma il beffardo ritiro dell’Elba Storico ha purtroppo compromesso le velleità di laurearsi vincitori. Sempre più in alto nell’elenco iscritti Lisa Meggiarin e Barbara Carollo che gara dopo gara si stanno rivelando le beniamine del gran numero di sostenitori del Trofeo. Archiviata l’amarezza per il ritiro all’Elba Storico, cercheranno di concludere in bellezza una splendida stagione d’esordio. Occhi puntati su Franco ed Arnaldo Panato, veloci ed efficaci, intenzionati a vender cara la pelle sulle strade di casa. Fabio ed Erika Vezzola, anch’essi alla ricerca di punti utili per la parte alta della classifica, come avverrà per Alessio e Corrado Cerani, Diego Tarlao e Mauro Menestrina, Igor Pecoraro e Carlo Schrofferneccher, Luciano Favaro e Daniela Zanchin.

Chi invece punta senza mezzi termini alla vittoria è Tiziano Nerobutto che dopo aver ben preso le misure alla vettura, ha dimostrato di poter ambire al successo finale; lo navigherà la figlia Francesca. Rientrano anche Massimo Panari e Stefano Vezzelli, pronti a spremere il motore nuovo di zecca.

I pretendenti alla vittoria del Rally Due Valli dovranno fare i conti anche con Msssimiliano Biagi e Michela Vitamia nuovamente in gara dopo il brillante esordio al 1000 Miglia Storico; a dar loro manforte, i compagni di scuderia Agostino “Cicci” Vitamia, ex trofeista degli anni ’80 navigato da Alessandro Giannotti. Rientro anche per i locali Luca Cordioli e Paolo Scardoni dopo la botta del Campagnolo e seconda esperienza nel Trofeo per Christian Cappellari navigato da Marco Aguggiaro e per Michele Marchetti e Maurizio Belfiore. Dopo una lunga pausa si rivedrà anche la bellissima versione “70hp” riproducente l’esatta livrea della vettura della presentazione del 1977, condotta in gara da Giorgio Pesavento e Andrea Fiorin. Chiuderanno le partenze Claudio Furlan e Maurizia Gisaldi.

Due le Lancia Fulvia in gara nel Challenge HF: oltre alla 1300 di Massimo Giuliani e Claudia Sora matematicamente vincitori della serie, sarà al via anche la versione 1600HF di Ernesto Ziglioli e Mario Turani.

Sfida a tre nell’Opel Challenge, tutta tra le Kadett Gt/e di Luca Cattilino e Federico Migliorini che assieme ad Umberto Nenna ed Enrico Favero cercheranno la soddisfazione di conquistare almeno un successo parziale per poi festeggiare assieme ai vincitori della Serie Nicholas Montini e Michele Ognibeni, presenti in gara per concludere al meglio la stagione!