Tre le vetture partite all’ottava edizione del Rally Campagnolo e due regolarmente all’arrivo. Una di queste, la Porsche 911 RSR Gruppo 4 di Alberto Salvini e Patrizio Salerno, protagonista assoluta della gara. Al rientro dopo sei mesi di inattività i due toscani hanno ben presto ritrovato l’intesa col performante mezzo e al pronti – via del prologo serale hanno piazzato la prima zampata aggiudicandosi la speciale. L’indomani, lungo le restanti dieci speciali si è assistito ad un bel duello coi Campioni Italiani Da Zanche – Romano che, come affermato da Alberto sul palco d’arrivo, sarebbe stato più bello se combattuto ad armi pari. Resta comunque un’ ottima prestazione con una vettura che ha girato alla perfezione.

All’arrivo anche la 911 SC Gruppo 4 in livrea “Bipantol” che Eugenio Filippozzi e Merio Rubbo hanno voluto utilizzare nella gara di casa come lo scorso anno. Per loro un inizio di gara un po’ guardingo, ma hanno poi cambiato passo e sul finire della gara hanno piazzato per tre volte la vettura tra i primi cinque dell’assoluta, concludendo in diciassettesima posizione assoluta e seconda di classe.

Ritiro per la Porsche 911 RSR Gruppo 4 portata in gara da Giampaolo Mantovani e Michela Cressi, a causa di un errore del pilota che ha compromesso l’efficienza meccanica e decretato lo stop dopo tre prove durante le quali aveva fatto registrare un buon sesto assoluto nella seconda.

Durante le operazioni di verifica un grande interesse ha suscitato l’Audi Quattro Gruppo B che faceva bella mostra nell’area del Team Balletti, molto frequentata da appassionati e curiosi.

In Repubblica Ceca si è corsa la terza gara valida per il Campionato Europeo, il Vltava Rallye al quale ha partecipato la Porsche 911 S del 1° Raggruppamento di Luigi Zampaglione e Giuseppe Li Vecchi i quali si sono però dovuti ritirare nel corso dell’ottava speciale per noie meccaniche.

Nel prossimo fine settimana, una Porsche 911 RSR Gruppo 4 preparata dalla Balletti Motorsport sarà portata in gara al Rally della Valle D’Aosta da Evasio Liprandi e Giorgio Severino e contemporaneamente, quella in versione da pista di Stefano Mundi e Riccardo Rosticci sarà impegnata all’Autodromo di Vallelunga dove si correrà la “300 Chilometri” valida per il Campionato Italiano Velocità Autostoriche.