Il Circuito del Tricolore, nato sette anni fa con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il territorio e la tradizione motoristica reggiana, è diventato un appuntamento di grande richiamo per i regolaristi e gli appassionati di auto storiche. Domenica 10 giugno protagoniste saranno loro: le auto costruite entro il 31 dicembre 1992 e i rispettivi equipaggi che misureranno la loro abilità in circa 60 prove di regolarità, lungo un itinerario di 150 km.
Scenografia d’eccezione l’Appennino reggiano con i suoi panorami e gli splendidi castelli medievali di Canossa, Rossena e Quattro Castella.
Inserito nel circuito Motor Valley dal 2007, il Circuito del Tricolore è valevole per il Quinto Torri & Motori. Passione per i motori d’epoca, agonismo, ma soprattutto spettacolo, divertimento e la buona cucina emiliana sono gli ingredienti di una manifestazione che si sta “facendo un nome” nella regolarità per auto storiche.
Partenza ed arrivo a Reggio Emilia con le premiazioni all’interno del Palazzo del Municipio, nella Sala del Tricolore, dove il 7 gennaio 1797 nacque la bandiera nazionale.
L’edizione 2012 porta con sé la rinnovata collaborazione con la Scuderia Progetto M.I.T.E. – acronimo di “Miteinander”, “Insieme”, “Together”, “Ensemble” – il progetto ideato da Gilberto Pozza che, grazie ad un road book appositamente realizzato in braille, permette a persone ipo o non vedenti di partecipare, come navigatori, alle gare automobilistiche (rally, regolarità) al pari degli altri equipaggi.
Al Circuito del Tricolore il M.I.T.E. schiererà tre equipaggi: Leonardo Fabbri e Enrico Mussinelli su Volvo 122 Amazon del 1961, Emanuele Ferraresi e Chiara Tirelli su Lancia Fulvia Coupé del 1971 – che hanno partecipato anche alla 100 Miglia delle Terre Gonzaghesche – e Andrea Soliani e Leonardo Di Clemente su Lancia Fulvia 1.3 Rally del 1968.
Main sponsor della Scuderia Sport Storiche e della manifestazione il Consorzio del Parmigiano-Reggiano sezione di Reggio Emilia, che accoglierà gli equipaggi presso la propria sede in via Kennedy, 18 dove sarà allestita la linea di partenza. Il via alla prima vettura è previsto per le 10 (orario indicativo).
Percorso e prove sono realizzati con la collaborazione di Umberto Ferrari – Dreaming Classic, che ha realizzato il road book disponibile anche in formato digitale per chi possiede il Blizz-Tripy II.
Le iscrizioni chiuderanno giovedì 31 maggio.