Gustavo Trelles, Gabriele Noberasco, Federico Ormezzano, Bruno Bentivogli, Peter Zanchi tra i primi, importanti iscritti al 3° Tuscan Rewind, l’evento per auto storiche – Rally, Regolarità Sport e Parata – sugli sterrati “mondiali” intorno a Montalcino, nel Senese. Alessandro Nannini sarà apripista di lusso. La chiusura delle adesioni è fissata per sabato 2 giugno. Premi accattivanti si aggiungono ai trofei in palio a Tuscan Rewind. Prende forma l’evento che celebrerà i venticinque anni della mitica Lancia Delta. Modificato in parte il percorso di gara della prima tappa.

Montalcino (Si). Manca ancora un mese circa alla chiusura delle iscrizioni e Tuscan Rewind registra già adesioni di prestigio, tra le numerose pervenute, una decina delle quali provenienti dall’estero. L’evento per auto storiche – Rally, Regolarità Sport e Parata – sugli sterrati “mondiali” intorno a Montalcino, nel Senese, ha scelto quest’anno di passare alla regolamentazione Csai.

Due giorni di intensa spettacolare contesa sportiva, organizzata da Motorproject, in collaborazione con REW Event e in fondamentale sinergia con Montalcino Motorsport, dinamico gruppo di appassionati della zona.

Alla gara si affiancano, nello “stile” Tuscan Rewind, iniziative legate a particolare ricorrenze legate alla storia dei rally. Quest’anno, in occasione dei venticinque anni della “regina” Lancia Delta, andrà in scena una parata riservata alle sole berlinette torinesi (stradali e competizione), aperta a tutti i possessori di Delta e alla presenza di alcuni dei campioni che l’ hanno resa leggendaria nei rally.

GRANDI NOMI TRA I PRIMI ISCRITTI

Tra i fuoriclasse che, ad oggi, hanno preannunciato la loro presenza spicca il nome dell’uruguaiano Gustavo Trelles, pluricampione mondiale Produzione qualche anno fa, che sarà al via con una Toyota Celica “vestita” Magneti Marelli Checkstar. Con due Lancia Delta saranno della partita Gabriele Noberasco e Peter Zanchi, mentre tornano a Tuscan Rewind Federico Ormezzano, con la Talbot Lotus, e Bruno Bentivogli, con la intramontabile Alfa Romeo Alfetta Gtv. Già sicuro, in veste di apripista di lusso, Alessandro Nannini, il campione di Formula Uno con ottimi trascorsi nei rally, che sarà al volante di una Subaru Impreza.

Nelle prossime settimane Vito Piarulli, infaticabile organizzatore, cercherà di concretizzare una lunga serie di contatti con altri campioni di razza dei rally di ieri e di oggi.

PREMI ACCATTIVANTI E PARTNER DI PRESTIGIO PER TUSCAN REWIND 2012

Grandi campioni, ma anche sponsors di alto livello per Tuscan Rewind. Magneti Marelli, importante presenza tecnica ai massimi livelli dello sport motoristico mondiale, affianca, da quest’anno, anche Tuscan Rewind, insieme all’altro nuovo partner Castello Romitorio. Tutti confermati gli altri, appassionati sostenitori della più suggestiva gara su sterrato per auto storiche, nello scenario senese del Brunello di Montalcino: Castello Banfi, Caparzo, Mastrojanni, Tenimenti Ricci e anche Nannini, presente con il marchio delle sue aziende.

Castello Banfi, oltre al Trofeo – con in premio i grandi vini della Casa – che segue Tuscan Rewind fin dalla prima edizione, mette in palio un soggiorno week-end nello splendido Castello Banfi Il Borgo per il vincitore della categoria Storiche.

Altro premio di prestigio è il soggiorno di una settimana ad Antigua, in Resort 4 stelle, che sarà destinato all’equipaggio che avrà vinto il maggior numero di prove speciali, indipendentemente dalla categoria.

MODIFICATO IN PARTE IL PERCORSO DELLA PRIMA TAPPA

Due le tappe previste, sabato 9 e domenica 10 giugno, per il 3° Tuscan Rewind 2012, con partenza ed arrivo dalla storica piazza del Popolo a Montalcino, che rimane centro nevralgico e operativo della gara.

Verifiche tecnico-sportive nel centro storico di Montalcino e shakedown nello spettacolare scenario della Tenuta Banfi di Poggio alle Mura sono a calendario venerdì 8 giugno.

Cause di forza maggiore, emerse nei giorni scorsi, hanno costretto l’Organizzazione, con grande dispiacere, a rinunciare, per quest’anno, alla prova speciale di Monticchiello. Pertanto verrà modificato, in parte, il percorso di gara della prima tappa, con l’inserimento della prova speciale di Lucignano.