Non c’è nemmeno tempo per voltare pagina che si deve ricominciare. Archiviato il Rally Città di Torino, è già ora di scattare al via del 28° Rally della Lanterna, gara valida per il Trofeo Rally Asfalto e per il Trofeo Citroën DS3, e per il Rally 4 Regioni Storico. “In pratica due gare sui due fianchi dell’Appennino Ligure” commenta Gianni Craveri, il presidente della scuderia Zerosette, impegnata sui due fronti.

A Genova, per il 28° Rally della Lanterna, torna in azione il pinerolese Omar Bouvier, affiancato da Giancarla Guzzi, con la Citroën DS3R3 di Papini Auto&Sport, reduci dall’ottava piazza assoluta al Rally Città di Torino. “Un collaudo più probante non avrebbe potuto esserci. Le difficili condizioni della gara del Col Lys, hanno messo a dura prova i meccanismi fra me e Giancarla, ed il mio feeling con la macchina” commenta Bouvier, “ma ne siamo usciti vincitori. Adesso affrontiamo una competizione in cui è importante il risultato. Non c’è più tempo per esperimenti, che per altro abbiamo effettuato, con risultati positivi, al Torino. Ora si corre per ottenere il miglior possibile”. Concreto e determinato come sempre, il pilota di Luserna San Giovanni (TO), fa il suo esordio nel Citroën Racing Trophy. “Mi troverò di fronte ad avversari agguerriti, come Rudy Michelini, vincitore della gara di apertura in Sicilia, e giovani talenti come Andrea Crugnola, Gabriele Cogni ed Alessandro Re. Sarà una bella battaglia, e sicuramente ci divertiremo moltissimo”.

Rally della Lanterna: il programma. Oggi, venerdì 25 maggio motori già accesi dalla mattina in occasione dello shakedown, allestito a San Bartolomeo di Savignone, come nelle ultime edizioni. Il momento più atteso sarà però intorno alle 20, con la partenza della prova speciale indoor nel Palasport di Genova; in seguito i concorrenti lasceranno le vetture nel parco riordino, per poi risalire a bordo a partire dalle 7.30 di sabato 26 maggio. La novità principale riguardante il percorso è la rivisitazione della prova speciale “Massimo Canevari” la quale avrà invertito il senso di marcia e ben 30 chilometri di lotta con il cronometro, una prova impegnativa per uomini e mezzi che certamente deciderà la classifica. Le altre due “piesse” saranno quella di “Torriglia” (km. 9,350) e di “Portello” (Km. 13,000). Dopo 128,800 chilometri di distanza competitiva le vetture transiteranno sulla pedana di Piazza de Ferrari nel cuore di Genova per la cerimonia di arrivo a partire dalle ore 19,55.
Valicando gli Appennini si arriva a Salice Terme (PV) dove è in programma il Rally 4 Regioni Storico, una delle classiche del rallismo degli anni Settanta ed Ottanta, ritornato alla gloria con le auto storiche e la scuderia Zerosette si presenta particolarmente agguerrita con due equipaggi top. Con la Ford Escort RS Gruppo 4 curata dalla EVO Motorsport scenderanno in campo nuovamente il cuneese di Villafalletto Fulvio Astesana affiancato dal savonese di Altare Claudio Santini, reduci da una prova velocissima e spettacolare al Rally Sanremo Storico del mese di marzo. Al via anche il neo acquisto della Scuderia Zerosette, il savonese Roberto Ratto, che avrà al quaderno delle note la sanremese Monica Cicognini, a bordo della 127 CL curata dallo stesso Ratto. “Quest’anno la sezione storica della Zerosette ci ha dato delle belle soddisfazioni. Con l’arrivo di Roberto Ratto abbiamo ulteriormente aumentato il prestigio e la voglia di risultato della nostra scuderia. I nostri storici sono dei casinisti” conclude Gianni Craveri, “ma quando mettono il casco in testa sanno spingere l’acceleratore fino in fondo e puntare a risultati di eccellenza”.

Rally 4 Regioni Storico: il programma. Oggi, venerdì 25 maggio verifiche sportive e tecniche in mattinata, alle ore 18.00 partenza dal Parco delle Terme a Salice, prova presso il Motodromo di Castelletto di Branduzzo. Domani, sabato 26 maggio, partenza alle ore 10,30 per disputare le sette prove speciali della giornata, ed arrivo previsto presso il Parco delle Terme alle ore 21,00 con premiazione in pedana. Il rally misura 272,30 chilometri, di cui 80,50 cronometrati.