Raggiunge il numero di 40 iscritti, l’edizione 2012 del Rally del Salento, competizione pronta a scattare nell’imminente fine settimana e valida quale terzo e conclusivo atto del Trofeo Rally Asfalto Girone A e come quinto appuntamento a coefficiente 2 per il Challenge Rallies Nazionali di Settima Zona. In termini di adesioni la gara ha registrato una leggera flessione rispetto all’edizione 2011, una contrazione che seppur va inquadrata in un contesto di forte crisi economica è in linea con la tendenza nazionale di calo generale nel numero degli iscritti.

Nonostante la contrarietà della crisi, il 46°Rally del Salento è comunque riuscito ad attirare sia piloti affermati alla guida di auto super evolute, sia giovani talenti alla caccia di celebrità. Molti i pugliesi al via ma tanti sono anche gli equipaggi che provengono da tutta Italia, a testimonianza di un elenco iscritti che riserva tanti e stimolanti motivi di interesse agonistici e non.

Tra i favoriti d’obbligo per la vittoria finale c’è l’equipaggio saldamente al comando del Trofeo Rally Asfalto Girone A, che affronterà le prove speciali con il numero 1 sulle portiere, ovvero il duo composto da Felice Re e Mara Bariani in gara sulla vettura più performante del lotto, la Citroen C4 WRC. La coppia lariana dopo i successi colti ad Aosta e al Lanterna (oltre al Marca, ma gara valida per il girone B) tenterà di conquistare l’en plein di 3 vittorie chiudendo nel migliore dei modi la contesa per il successo nel girone.

Fra i piloti che partecipano al Trofeo Rally Asfalto presenti al Salento, c’è anche il patron della Twister Corse, il novarese Sergio Terrini al via con Silvia Rocchi su una Peugeot 207 S2000.

Stessa vettura per il casaranese Tommaso Memmi navigato da Monica Cicognini e per il ruffanese Francesco Rizzello con alle note Fernando Sorano, equipaggio messosi già in evidenza nell’edizione dello scorso anno e vincitore due mesi fa del Rally Città di Casarano. Ma la partita per le primissime posizioni della classifica assoluta vede tra i principali indiziati anche Francesco Laganà, in gara con Maurizio Messina su una Mitsubishi Lancer Evo X R4. Il pilota barese, fresco reduce dal successo colto nel Rally Città di Cellole grazie al quale si è portato al comando, seppur in coabitazione, del Challenge di Zona confida nella gara salentina per dare la stoccata decisiva al successo di girone nella Coppa CSAI S2000-R4 del Trofeo Rally Asfalto e incrementare anche il suo punteggio in previsione delle due finali.

Unica S1600 al via, la Renault Clio del duo composto da Fernando Primiceri e Martino Rosato, anche loro con buone chance da top ten. Tra le vetture di gruppo N sovralimentate, sfida a tre tra le Mitsubishi Lancer di uno dei veterani del rallysmo pugliese Giorgio Ascalone, alla sua trentasettesima stagione di gare, in coppia con Antonio Lifonso, il campano Marco Vallario coadiuvato da Manuela Di Lorenzo e l’altro salentino, Albino Pepe in coppia con Pierpalo Panico

Di elevata spettacolarità saranno le prestazioni dei protagonisti delle classi R3 che andranno sia a caccia di punti preziosi per il Trofeo Rally Asfalto, come per il veneto Federico Tagliapietra su Citroen DS3 R3T, al comando della Coppa Csai di categoria e per il piemontese Pierluigi Maurino che lo segue staccato di 6 lunghezze, sia di importanti premi in denaro messi in palio dal Challenge Renault Sport 2Wd che vede tra gli iscritti lo stesso Maurino ma anche i salentini Alessio De Santis e Ivan Pisacane, tutti su New Clio Sport R3C con quest’ultimo a vestire i panni del favorito.

Si annuncia lotta serrata in A7 tra le Renault Clio Rs di Rudy Lucrezio vice campione di zona, che nutre sete di rivincita dopo l’immediato ritiro di Casarano e Michele Serafini autore di un buon inizio di stagione. Altra sfida tutta di marca salentina quella proposta dalla classe N3 che vedrà opposti Emiliano Martina e Vincenzo Coluccia anche loro su Clio Rs.

Molto gettonata la classe N2 che oltre a Paolo Garzia su Citreon Saxo, conta altri sei partenti grazie anche alla validità della gara per la Suzuki Rally Cup riservata alle agili Swift 1.6 e dove il giovane cuneese Damiano De Filippi tenterà di chiudere con un altro successo la partita nel girone A. A rendergli la vita difficile ci proveranno in tanti, a cominciare dall’aostano Corrado Peloso, che occupa sia la seconda posizione nel monomarca della casa giapponese e sia il vertice delle classifiche di Gruppo N e Gruppo N 2 Ruote motrici nel TRA. Da seguire anche le gare di un altro giovane promettente, il pistoiese Jacopo Lucarelli e dell’unico equipaggio femminile iscritto, quello composto dalla svizzera Stephanie Le Coultre navigata da Sonia Boi in gara su una nuova Suzuki Swift alimentata a gas di petrolio liquefatto (gpl).

Al Rally del Salento, farà la sua seconda uscita ufficiale il “Progetto Giovani” Dr Automobili che vede al via a bordo delle piccole DR1 di classe R1A due giovani contendenti, il molisano Giuseppe Testa e il messinese Giuseppe Arena.

Interessante si preannuncia anche il confronto tra le vetture Racing Start, branca del monomarca Suzuki che vivrà della lotta tra il piacentino Filippo Visconti, il bergamasco Eugenio Mandelli e il messinese Sergio Denaro.

Tra le fuori omologazione altri protagonisti di rango della scena rallystica locale tra cui Santo Siciliano, Antonio Branca, Daniele Ferilli, Enrico Baglivo e Sergio Pepe.

http://www.rally.it/wp-content/uploads/2012/06/ELENCO_ISCRITTI.pdf