Due uscite, due vittorie. Questo il positivo bilancio stagionale della famiglia Panero nei rally storici per l’annata 2012. “Dopo la vittoria al Riviera Ligure di marzo, questo secondo successo ci fa molto piacere, perché ottenuto in una gara estremamente impegnativa per le strade e per le condizioni climatiche, e per il gran numero di partecipanti di grido al via” commenta Gianni Panero sul palco arrivi di Biella, festeggiando il successo di Classe 2000 GT nel secondo Raggruppamento al 2° Lana Storico di sabato e domenica scorsa con la loro Fiat 124 Abarth Gruppo 3. “Come sempre gli impegni di lavoro mi hanno impedito di provare a fondo il percorso, ma fortunatamente non abbiamo commesso alcun errore nel corso delle prove speciali” sottolinea ancora Capitan Panero, ai comandi della sua 124. “Le difficoltà maggiori le abbiamo dovute affrontare per il caldo che rendeva una sauna l’abitacolo della nostra vettura”. Il rally è subito partito con il piede giusto. Gianni Panero e la moglie Paola Salsa si installano al comando di categoria fin dalla prima prova di sabato pomeriggio, nonostante debbano superare in prova un concorrente più lento. Viste le prestazioni della famiglia di Pianezza (TO), ottengono di partire con un distacco di due minuti dal concorrente che li precede sulla prova speciale, evitando cosi spettacolari (ma anche rischiosi) sorpassi in prova. Il secondo passaggio sulla Lessona viene affrontato sotto il diluvio, ma ancora una volta Gianni Panero-Paola Salsa ottengono il miglior tempo di categoria, con un 26° tempo assoluto di grande valore.

“Nella prima prova di domenica mattina abbiamo commesso l’unico errore della gara. Non essendoci Rino Edmondo, il nostro mentore per quanto riguarda la preparazione della vettura, abbiamo sbagliato la pressione delle gomme e nella speciale di Ternengo abbiamo avuto qualche problema di assetto”. Una telefonata in Puglia, dove Rino Edmondo è impegnato nell’assistenza in un altro rally e risolve la situazione. “Avevamo fatto esattamente il contrario di quanto ci ha poi consigliato lui. Tornati sui parametri normali la gara è filata liscia come l’olio sino al traguardo dove abbiamo chiuso 21esimi assoluti, primi di classe ed unici al traguardo con una Fiat 124 Abarth” dice con soddisfazione la navigatrice Paola Salsa. “Ancora una volta tutto è filato liscio. Abbiamo migliorato la nostra esperienza con le gomme Toyo, che usiamo per la seconda volta, e per la prima volta siamo stati seguiti sul campo di gara da Luca Pignataro, che è stato veramente efficiente, insieme a nostro figlio Giampaolo, che è sempre presente in parco assistenza quando non corre” sottolinea ancora Gianni Panero. Ora non resta che prepararsi per il prossimo appuntamento agonistico. “Purtroppo non riuscirò ad essere presente alla Cesana-Sestriere di luglio. Sto cercando di far collimare tutti gli impegni per essere al via del Memorial Conrero di settembre”.