Anche due campioni del mondo Rally questo fine settimana al “2° Rally Lana Storico” “Trofeo Tecno Piemonte” gara per auto storiche organizzata dalla P.S.A di Paolo Fortunati in collaborazione con l’associazione BMT Eventi di Biella col patrocinio dell’Aci di Biella, Città e Provincia di Biella, valida per il Memorial Nino Fornaca e per il Campionato Piemonte Valle d’Aosta Rallies – Trofeo Automotoracing.

A fare da padrino all’edizione 2012, dopo il successo della passata edizione, vi sarà il “Drake” Sandro Munari al volante della mitica Lancia Stratos compagna di tanti indimenticabili successi a scendere per primo la pedana di partenza.

In veste di apripista ufficiale vi sarà un altro campione iridato, o meglio “il due volte campione del mondo” Miki Biasion che il Rally della Lana lo vinse nel 1982 e che guiderà la Lancia Delta Integrale.

La gara si disputerà su un percorso di 302 km complessivi di cui una ottantina di prove speciali. Prenderà il via da Biella alle 13,31 di sabato 23 giugno, con la prima delle due tappe previste, ed entrerà subito nel vivo con la prova speciale di “Lessona” di 13,42 km. che verrà percorsa due volte intervallata da un breve riordino a Valdengo e conclusione della prima tappa a Biella Centro commerciale “Gli Orsi”.
La seconda tappa, domenica mattina con partenza alle 9,01 prevede altre sei prove speciali, un trittico di tre prove storiche: “Ternengo” di km. 5,97, “Campore” di km. 7,62 e “Rifugio La Sella” di km. 12,30 da ripetersi nello stesso ordine una seconda volta, con arrivo finale a Biella alle 16,47.

Tre formule: Regolarità Sport, Rally e All Star C.S.A.I, con 137 equipaggi iscritti: 70 al gruppo Rally, 32 alla Regolarità Sport e 35 a quello delle All Stars.

Apre l’elenco del Rally: il campione italiano in carica Lucio Da Zanche e Mario Belfiore su Porsche 911 RS, poi il grande “Luky” e Cazzaro con la Ferrari 308 GTB, gli uruguaiani Gustave Trelles e Jorge Del Buono su Porsche 911, quindi il vincitore della scorsa edizione Federico Ormezzano che sarà al volante della Talbot Lotus con Betty Tognana, il mago della Lancia Stratos Piero Gobbi, biellese Silvio Ubertino su Porsche 911. Vetture di grande interesse e inossidabili piloti autorevoli di ieri. Ma anche diversi giovani smaniosi di cimentarsi con le macchine di ieri, tra questi il biellese Omar Bergo che dopo tanti successi nei rallies di oggi, sarà al volante di una Porsche 911, Alex Bocchio con la Citroen AX, Andrea Zivian su Audi quattro.

Altrettanto interessante il gruppo della “Regolarità Sport” guidato dal vincitore della scorsa edizione il novarese Dino Fabbrica (Porsche 911 sc), i biellesi Gianni Bianchini (Porsche) e Filippo Anselmetti (Lotus), poi Maiolo, Caligaris, Barbotto, e il pluricampione di regolarità Massimo Raimondi.

A guidare il gruppo delle “All Stars” la grande coppia piemontese Dario Cerrato e Geppi Cerri su Opel Kadett Gte più volte protagonista a Biella, la Lancia Delta S4 di Vallivero, la Triumph TR7 di Stasia, la Lancia Rally 037 di Delrosso, la Lancia Stratos di Febis e molti altri.

La gara, già prova di riserva del Campionato Italiano Auto Storiche, sarà valida per il Memorial Nino Fornaca, personaggio di spicco del mondo dei rally scomparso nel 1998, si articolerà su tre gare: il “Rally 4 Regioni” disputato il maggio scorso, il “Rally Lana” e il “Memorial Conrero” in programma il 7-8 settembre.

Eraldo Guglielmetti