Saranno un’ottantina gli equipaggi che si cimenteranno nel 3° Tuscan Rewind, l’evento per auto storiche sugli sterrati “mondiali” intorno a Montalcino, nel Senese, organizzato da Motorproject, in collaborazione con REW Event e in fondamentale sinergia con Montalcino Motorsport, dinamico gruppo di appassionati della zona. Trelles, Grossi, Noberasco, Peter Zanchi, Romagna, vincitore lo scorso anno tra le “Oesse”, Chantal Galli, Bruno Bentivogli, Giovanni Galleni, Enrico Guggiari, Orlando Redolfi in gara nel rally storico e nel rally per Omologazioni Scadute. Alessandro Nannini, campione di Formula Uno e appassionato di rally, apripista di rango. Celebrazione e premiazioni per i venticinque anni della mitica Delta, con una trentina di gloriose Lancia presenti alla sfilata. Sabato 9 giugno e domenica 10 le due tappe della gara, sulle speciali di Lucignano, Sesta, Castel Giocondo e Badia Ardenga, con spettacolare antipasto allo shakedown di venerdì 8, nei pressi del prestigioso Castello Banfi.

Si respira aria di vigilia a Montalcino e dintorni, dove cresce l’attesa per la terza edizione di Tuscan Rewind, l’evento per auto storiche, Omologazione Scaduta e vetture di interesse storico sportivo, pronto ad andare in scena sulle mitiche prove speciali sterrate del senese che ancora profumano di Mondiale Rally. Sono circa ottanta gli equipaggi che hanno risposto al fascino di Tuscan Rewind e che porteranno le loro splendide vetture ad esibirsi nelle due tappe della gara e nell’Autorally, nelle giornate dall’8 al 10 giugno prossimi.

CAMPIONI DI RAZZA E VETTURE DI PREGIO A TUSCAN REWIND 2012. NANNINI APRIPISTA DI RANGO.

Sarà Alessandro Nannini con una Subaru Impreza Wrx l’apripista di lusso di Tuscan Rewind 2012, con il pilota senese, già protagonista in Formula Uno ma con ottimi trascorsi anche nei rally, che precederà i quattro gruppi di equipaggi, suddivisi, nell’ordine, nel Rally Omologazioni Scadute, Rally Storico, Autorally Hard, Autorally Soft.
Nel Rally Omologazioni Scadute saranno due Peugeot 206 Wrc ad aprire le danze, affidate a Alessandro Taddei e Luciano Cobbe, e spiccano, subito dietro, i nomi di alcuni campioni di razza.
L’uruguaiano Gustavo Trelles, con nel palmares vari titoli Mondiali Produzione, e il fido Jorge Del Buono alle note, sarà al via con la Toyota Celica St 205 “vestita” Magneti Marelli e troverà avversari di spessore in “Pucci” Grossi, pluricampione italiano dei rally su sterrato, con Alex Pavesi a fianco, a bordo di una Lancia Delta Evo, stessa vettura che hanno a disposizione Gabriele Noberasco, Peter Zanchi e Simone Romagna, vincitore di categoria nel 2011 a Tuscan Rewind. Sempre con la Lancia Delta saranno della partita Marcello Miotto e Alessandro Verna, fedelissimi di questa gara, così come Giorgio Renzetti e Silvia Micheletti (Ford Escort Cosworth), mentre Chantal Galli, già campionessa tricolore rally “Dame”, sarà in gara con Emanuela Folci, a bordo di una BMW 318 Is.
Nel Rally Storico sarà Bruno Bentivogli, più volte campione italiano rally in gruppo 1 e gruppo N, il primo a prendere il via, con Francesco Cozzula, appassionato e capace navigatore, a dispetto del fatto di essere ipovedente, che saranno a bordo della Alfa Romeo Alfetta Gtv6, e che dovranno vedersela con Giovanni Galleni, vincitore tra le Storiche nel 1° Tuscan Rewind, che si ripresenta con la Opel Ascona 400 e con la novità di Daniele Ciocca alle note. In lizza per la vittoria anche Enrico Guggiari (Ford Escort Mk2) e Orlando Redolfi, ovviamente con una Porsche versione 911 3.0. Da seguire anche Simone Giombini, in gara con una Lancia 037 e il tedesco Michael Stock, su Porsche 911 Safari, uno dei numerosi equipaggi stranieri al via, segno dell’appeal che Tuscan Rewind va conquistando anche all’estero. Dietro a Riccardo Mariotti, su Fiat 131 Abarth, scatterà Carlo Falcone, Console italiano ad Antigua, con la sua Porsche 914/6, anche lui presenza fissa alla gara toscana.
L’Autorally Hard è la parata non competitiva, ma adrenalinica quanto la gara, in cui gli equipaggi, senza assilli di classifica, si esibiscono solo per dar spettacolo sugli sterrati di Tuscan Rewind, seguendo l’intero percorso delle due tappe. In una carrellata di vetture cariche di gloria, affascinanti e anche inconsuete, faranno show a suon di traversi d’autore, tra gli altri, Beppe Volta, con la Lancia Rally 037, “Dedo” (Ford Escort Mk1), il francese Claude Girod, con la mitica Audi Quattro Sport, “Giba” Bertolini, con la Fiat 124 Spider, i locali Nicolò e Andrea Fedolfi, con la Lancia Delta.
L’Autorally Soft ricalca solo in parte il percorso di gara e, tra gli altri, vedrà al via due Delta Integrale per Davide Dall’Olmo e Luigi Boscolo Gallo.

TRENTA DELTA PER FESTEGGIARE I 25 ANNI DELLA REGINA DEI RALLY

Non poteva che cadere sull’anniversario dei venticinque anni della Lancia Delta l’attenzione di Vito Piarulli, organizzatore e anima di Tuscan Rewind, con la sua Motorproject, in collaborazione con REW Event e in fondamentale sinergia con Montalcino Motorsport, dinamico gruppo di appassionati della zona.
A Tuscan Rewind quindi ci sarà spazio per una grande sfilata di ben trenta Lancia Delta, in versione rally ma anche stradale, il Lancia Delta Legend, nella serata di venerdì 8 giugno, con presentazione dei vari modelli sul palco partenza situato nella piazza principale di Montalcino, con un premio particolare che verrà assegnato alle Delta presenti più rappresentative.

TUSCAN REWIND: DUE TAPPE SULLE MITICHE SPECIALI “MONDIALI” DEL SENESE.

Due le tappe previste, sabato 9 e domenica 10 giugno, per il 3° Tuscan Rewind 2012, con partenza ed arrivo dalla storica piazza del Popolo a Montalcino, che rimane centro nevralgico e operativo della gara.
La prima tappa scatterà da Montalcino sabato 9 giugno alle ore 10.00 e prevede due prove speciali, Lucignano e Sesta, da ripetere tre volte, per oltre 36 km cronometrati, inframezzate dai riordini a San Giovanni d’Asso e con l’arrivo a Tenuta Banfi – Poggio alle Mura, alle ore 18.05.
La seconda frazione prenderà il via domenica 10 giugno alle ore 10.30 da Montalcino, dove si concluderà alle ore 14.30, dopo avere percorso due volte le prove speciali di Castel Giocondo e Badia Ardenga (totali km 25,42), intervallate dal riordino a Torrenieri.
Verifiche tecnico-sportive nel centro storico di Montalcino e shakedown nello spettacolare scenario della Tenuta Banfi di Poggio alle Mura, altro momento da non perdere, a calendario venerdì 8 giugno.
Anche quest’anno sport, agonismo e rapporto con un territorio di eccellenze eno-gastronomiche andranno a braccetto, con i riordini a Montepulciano e Torrenieri che saranno occasione di degustazione di prodotti tipici locali.

TANTE PRESENZE FEMMINILI A TUSCAN REWIND, PREMIATE DA “CASATO PRIME DONNE”

“Casato Prime Donne”, prima cantina italiana con staff tutto al femminile, ha deciso di affiancare Tuscan Rewind. Una presenza in chiave tutta femminile, mettendo in palio premi di grande qualità da destinare agli equipaggi femminili al via, con un riconoscimento speciale al miglior equipaggio femminile classificato alla fine della gara e comunque alla prima rappresentante del gentil sesso (pilota o navigatrice) della classifica assoluta finale.

PARTNER DI PRESTIGIO PER TUSCAN REWIND 2012

Grandi campioni, ma anche sponsors di alto livello per Tuscan Rewind. Magneti Marelli, importante presenza tecnica ai massimi livelli dello sport motoristico mondiale, affianca, da quest’anno, anche Tuscan Rewind, insieme all’altro nuovo partner Castello Romitorio. Tutti confermati gli altri, appassionati sostenitori della più suggestiva gara su sterrato per auto storiche, nello scenario senese del Brunello di Montalcino: Castello Banfi, Caparzo, Mastrojanni, Tenimenti Ricci e anche Nannini, presente con il marchio delle sue aziende.
Castello Banfi, oltre al Trofeo – con in premio i grandi vini della Casa – che segue Tuscan Rewind fin dalla prima edizione, mette in palio un soggiorno week-end nello splendido Castello Banfi Il Borgo per il vincitore della categoria Storiche.
Altro premio di prestigio è il soggiorno di una settimana ad Antigua, in Resort 4 stelle, che sarà destinato all’equipaggio che avrà vinto il maggior numero di prove speciali, indipendentemente dalla categoria.