Pochi ma buoni, recita un detto che si adatta perfettamente all’elenco degli iscritti alla prima edizione del Rally Dolomiti Historic! Sono trentaquattro gli equipaggi che hanno aderito alla manifestazione organizzata dalla Dolomiti Motors, che vede abbinate al rally storico la regolarità sport e la All Stars. Anche se le adesioni sono pervenute in misura inferiore alle aspettative, la manifestazione avrà il suo regolare svolgimento smentendo così le voci che da qualche giorno sono state diffuse da qualche persona poco sportiva.

Variegata la presenza dei mezzi in gara e di contorno che il pubblico potrà ammirare sia durante le fasi delle verifiche in programma venerdì 13 a partire dalle ore 12 sul lungolago di Alleghe, che lungo le prove speciali a partire dalla prima mattinata di sabato 14.

Soddisfazione per la presenza dell’ex Campione Europeo Rally Storici, il tedesco Michael Stoschek che partirà col numero 1 sulle fiancate della sua Porsche 911 RSR. Dietro al tedesco, i due marosticensi Giorgio Costenaro e Paolo Basso che una volta di più si troveranno a lottare per la vittoria assoluta; Il primo a bordo della splendida Lancia Stratos sarà affiancato da Sergio Marchi mentre Basso avrà sul sedile di destra della sua Porsche 911 Paolo Scattone. A tentare di inserirsi nella sfida anche la Porsche 911 di Agostino Iccolti e James Bardini e la rara Renault 5 Turbo dei toscani Marco Nuti e Andrea Guerretti attratti sicuramente anche dalla possibilità di trascorrere una piccola vacanza nello splendido scenario delle Dolomiti, grazie alla partecipazione al Rally. Anche il vincitore del Trofeo Italiano 2006, il padovano Flavio Furlan, ha deciso di correre questo nuovo rally e per lui si tratta di un rientro dopo alcuni anni di sosta; l’amico Beppe Borgo lo navigherà sulla nuova Opel Ascona SR Gruppo 4!
Da non scordare inoltre, che tra le due manifestazioni, rally e regolarità sport, sfileranno alcune prestigiose vetture; una in particolare è fortemente legata alla zona in quanto si tratta della Fiat Ritmo 75 con la quale corse l’indimenticato Giorgio Moritsch meglio conosciuto con lo pseudonimo di “Gatto Silvestro”. Al bellunese Omar Burigo l’onore di condurre lungo i tre giri del percorso questo pezzo di storia dell’automobilismo bellunese perfettamente restaurato. Ma anche la Fiat 131 Abarth e la BMW M3 della famiglia Biasiotto saranno oggetto di ammirazione; papà Carlo condurrà la prima mentre il figlio Andrea, forte pilota di rally moderni, delizierà il pubblico con la purosangue tedesca!

Tutto è pronto, quindi, per dare il via ad una manifestazione che superando notevoli difficoltà è giunta ai nastri di partenza e che sicuramente saprà offrire spettacolo ed emozioni ai partecipanti e al pubblico, oltre alle possibilità di conoscere un territorio e delle specialità gastronomiche che difficilmente si potranno dimenticare. Da non perdere infine, la serata in programma a Malga Ciapèla venerdì 13 al termine del prologo: grandi piloti del passato quali Sandro Munari, Tony Fassina e Giorgio Taufer saranno gli ospiti della cena offerta ai piloti ed accompagnatori durante la quale si terrà anche l’elezione di Miss Dolomiti a cura dell’organizzazione di Miss Yacht Club.

In chiusura una notizia che farà piacere ai piloti: il Comitato Oraganizzatore del Rally San Martino di Castrozza in programma a settembre, mette in palio un’iscrizione per il vincitore della classifica del 2° Raggruppamento!