Ben sedici equipaggi iscritti al Challenge Rally Autostoriche si sfideranno nella notte del Circuito di Cremona. Suddivisi quasi equamente nelle tre categorie – 1300, 1600 e 2000 – si preparano a dare spettacolo e tentare di rivoluzionare le classifiche.

La “2000” avrà sicuramente un nuovo leader vista l’assenza di Maurizio Elia, dietro al quale ora vi sono ben quattro piloti racchiusi nello spazio di due punti. Sarà lotta sul filo dei secondi tra Carissimi, Montini e Fontana sulle Opel Kadett Gt/e Gruppo 2 e Salvi e la Zumelli con le Porsche 911 2.0 Gruppo 4. Possibilità anche per Bucci e Baghin (A.R. Alfetta GTV) di risalire in classifica.

Nella “1600” il capoclassifica Maestri dovrà vedersela con le altre Fulvia HF dei locali Morandi e Ziglioli, sapendo che con una gara priva di sbavature potrà incrementare il già consistente vantaggio sugli inseguitori.

Nella “1300” torna a farsi viva la sfida tra l’Alpine Renault di Capsoni e la Lancia Fulvia HF di Giuliani, staccati ora di quattro punti, i quali dovranno guardarsi le spalle anche dai probabili attacchi delle meno performanti, ma sempre molto veloci a Cremona, A112 Abarth di Piacentini, Scotti e Pinzoni.
Per Piacentini e Scotti anche la sfida per la classifica delle vetture di serie.

foto Pietro Zoccola