Abbiamo già avuto modo di chiacchierare con Paolo Diana. Molti probabilmente si ricordano di lui per la sua più recente performance al Rally di San Marino dove conclude undicesimo assoluto, secondo di classe e nel due ruote motrici alle spalle di Harry Hunt. Inoltre svariate vittorie di classe, podi al Rose’n’Bowl 2011 e al Racing Dreams di quest’anno, e non dimentichiamoci il 10° posto assoluto al Rally di Cesena alla guida di una 106 gruppo A. Ma passiamo all’intervista realizzata per noi da Matteo Zamagni:

1) Com’è iniziata la tua stagione 2012?

[quote_simple]La prima gara dell’anno e’ stata in spagna con il 131,mi hanno invitato in un rally storico del campionato spagnolo poi ho fatto 3 gare con la clio r3,rally racing dreams,rally adriatico a rally di san marino.[/quote_simple]

2) Hai partecipato a qualche gara all’estero,raccontaci un po’ quali e come sono state?

[quote_simple]Tutto e’ cominciato 3 anni fa’,mi ha invitato l’organizzatore del rally Cesky Krumlov in Rep. Ceca,per me era un’esperienza nuova e non ho potuto rifiutare,poi durante la stessa gara uno degli organizzatori del rally di Bohemia mi ha chiesto se andavo anche da loro e di seguito quelli del Barum Rally,sono state tutte e tre delle esperienze fantastiche che non dimentichero’ mai,un sacco di gente davvero ospitale e appassionata di questo sport,strade bellissime e veloci,ti trattano come un pilota vero e questo mi imbarazza un po’,ti sembra di essere in un film. Ci sono andato per 2 anni di fila a tutti e 3 i rally,solo il rally Barum mi sta un po’ sul naso,non sono mai riuscito a finire la prima prova e vi giuro che la prima prova del barum con piu’ di 50 mila persone a vedere ti lascia a bocca aperta. Quest’anno poi ho cambiato sponda (solo geograficamente!!!!!)mi hanno invitato in spagna al rally Trasmiera,a parte 1 settimana di acqua dal cielo,1750 km,20 ore di furgone e carrello per arrivare e’ stata davvero un’altra esperienza da ricordare,ci hanno trattati come dei re,e’ bello alla fine andare in giro,prendere tutto come una vacanza,partire per la gara senza dover pensare a fare tempi o altro,l’unico mio obbiettivo era quello di divertirmi e di fare divertire la gente che era a vedere sulle prove. Spero di tornarci presto!![/quote_simple]

3) Cosa hai notato di diverso da correre all’estero in confronto all’italia?

[quote_simple]Secondo me a loro e’ rimasta quella passione che avevamo noi anni fa’ che purtroppo sta un po’ andando a scomparire per via di regolamenti un po’ cosi’ e di macchine che non ti offrono piu’ spettacolo come un tempo. All’estero corrono con tutto quello che hanno a disposizione,basta che ha 4 ruote, noi magari in italia non ci teniamo nemmeno i conigli dentro e invece loro ci corrono e si divertono magari piu’ di noi,li ammiro per questo. In qualsiasi gara che organizzano in mezzo ci mettono il gruppo legend star,all star……ecc,ci sono minimo 30-40 macchine tutte le gare,che sia una gara di europeo o irc tipo il barum. Un esempio da seguire per me![/quote_simple]

4) Quali gare hai in programma nel 2012?

[quote_simple]Allora,con il 131 dovrei andare al rally Barum e forse un’altra gara in Spagna,poi “solo posteriori” e prealpi master show (se Gabriele Favero mi vuole ancora),un’altra gara che non era in programma e’ il rally di Azzano con la clio r3,inaspettatamente siamo primi nel terra nel gruppo r3 e se vogliamo mantenere la posizione dobbiamo andare a lottare anche li.[/quote_simple]

5) Leggi i nostri articoli sul forum?

[quote_simple]Certo che si, se voglio qualsiasi tipo di informazione riguardo rally, piloti o altro lo trovo un sito molto completo.[/quote_simple]

6) Quest’anno ti sei dilettato con la Clio nel TRT come ti trovi con la macchina cosi diversa dal 131?

[quote_simple]Vi dico la verita’,all’inizio e’ stata un po’ dura anche perche’ ci ho messo un po’ a capire come guidare la macchina ma purtroppo gli altri non mi hanno aspettato,all’inizio ne ho prese proprio tante ma poi le ultime prove mi sono avvicinato molto ai loro tempi e questo mi ha dato una gran soddisfazione perche’ ti misuri con piloti con la “P” maiuscola,al rally di san Marino poi che quest’anno era valido come irc dopo il primo giorno di test per capire come guidare la macchina vista la diversita’ di fondo rispetto l’Adriatico,il secondo giorni ci siamo anche permessi di fare degli ottimi tempi davanti a piloti di grandissimo livello,risultando i piu’ veloci delle due ruote motrici in 4 delle 8 prove,una grandissima soddisfazione!![/quote_simple]

7) Come pensi che sia guidare una S2000?

[quote_simple]Penso che sia una macchina fantastica da guidare,capace di darti delle grandissime scariche di adrenalina ma io la mia super 2000 artigianale ce l’ho nel garage! Cmq se avessi l’occasione di certo farei carte false per usarla.[/quote_simple]

8) Pochi iscritti nelle gare italiane! Problema economico o c’è qualcosa da rivedere?

[quote_simple]Secondo me il problema e’ che ci sono troppe gare in italia e i soldi da spendere li hanno sempre le stesse persone. Non e’ facile per un privato trovare qualcuno disposto a finanziarti una stagione di corse,io parlo personalmente,tutto l’anno cerchi negli angoli nascosti qualcuno che ha lasciato due soldi spicci,il tempo delle vacche grasse e’ finito![/quote_simple]

9) Qual è la strada giusta da intraprendere per riformare in modo incisivo i rally, in particolar modo in Italia?

[quote_simple]Secondo me bisognerebbe copiare un po’ i paesi dove inanzitutto il rally e’ uno degli sport principali,non come in italia che si parla di rally solo quando succede qualcosa,in finlandia ad esempio loro corrono con tutto quello che trovano,hanno un sacco di categorie dove possono iscrivere qulasiasi macchina con qualsiasi tipo di preparazione,uno a seconda dei soldi che puo’ spendere si fa’ la macchina che crede,la sicurezza prima di tutto,si divertono come dei matti e questo lo possono vedere tutti,la loro federazione aiuta i giovani che meritano invece di mettere i bastoni tra le ruote con regolamenti ridicoli e tanti vincoli.Forse quando capiremo che il rally e’ passione e divertimento come succedeva una volta e non una corsa all’investimento,la gente non si puo’ permettere di spendere cifre folli per noleggiare e ogni 5 anni non puo’ cambiare sedili e cinture magari avendo corso solo 3 volte. Attorno al rally adesso non c’e’ piu’ spettacolo,le macchine moderne sono sui binari,se vuoi fare i temopi devi guidare pulito,alla gente non interessa vedere questo,vuole spettacolo,si vuole divertire come succedeva un tempo. Tutti rimpiangono i rally di una volta chissa’ come mai![/quote_simple]