Un’altra entusiasmante sfida è andata in scena sulle strade della provincia di Verona dove si è corso il Rally Due Valli, sesto appuntamento della serie dedicata alle Autobianchi A112 Abarth. Se il clima era torrido, la gara si può senza dubbio affermare sia stata incandescente e con un finale mozzafiato. Si è dovuto infatti attendere l’esito dell’ultima speciale per festeggiare la prima meritata vittoria di Franco Panato ed Emanuele Scalzotto. Il veronese, più volte in credito con la fortuna, è stato leader sin dal prologo serale fino a quando nella penultima speciale Tiziano e Francesca Nerobutto che lo hanno pressato per tutta la gara, staccano un ottimo tempo e passano al comando con quattro secondi e mezzo quando mancano circa sette chilometri cronometrati. Panato tenta il tutto per tutto e strappa la vittoria per soli nove decimi di secondo a conferma di quanto sia stata avvincente la sfida contro un Nerobutto veloce e spettacolare. Il podio è completato da Lisa Meggiarin ed Anna Ferro veloci ed attente a non commettere errori; col risultato conseguito mantengono la testa della classifica di Trofeo, risalgono in quella del Cir e passano al comando in quella del Trofeo Femminile!
Appena fuori dal podio si piazzano Franco Beccherle e Giulia Benedetti, decisamente sfortunati nella gara del rientro dopo quattro mesi: problemi di surriscaldamento e conseguenti generosi rabbocchi hanno condizionato la gara, costringendoli anche ad una penalità di un minuto e venti secondi. In quinta posizione Silvio Cavaliere e Lorenzo Concato, autori di una gara senza sbavature. La classifica vede poi, al sesto posto un altro equipaggio veronese, quello formato da Luca Cordioli ed Enzo Fasoli anch’essi penalizzati da problemi di alimentazione lungo la gara e precedono l’altro equipaggio di casa formato da Denis Moron ed Alessandro Sponda soddisfatti comunque per il risultato ottenuto al loro terzo rally in assoluto. All’arrivo anche Marco Cazzaro e Filippo Zocche che precedono i debuttanti Ludovico Longo e Michael Pellizzaro bravi a non commettere errori in una gara non facile come quella veronese. Concludono la classifica i due equipaggi del “Gruppo 1” con Giuseppe Cazziolato e Alain Peruzzo che hanno la meglio su Claudio Furlan e Maurizia Gisaldi.
Già nel prologo serale Andrea Quercioli e Giorgio Severino avevano salutato la compagnia per problemi al leveraggio del cambio; primo stop della stagione per Alessandro Baldon e Claudio Mogentale a causa della pompa della benzina. Subito out anche i liguri Enrico Canetti e Vincenzo Massabò per noie alla scatola dello sterzo e ritiro per Fabio ed Erika Vezzola che hanno sfondato coppa dell’olio e paracoppa a causa di una grossa pietra.
Al termine della gara, ancora una volta i primi tre equipaggi classificati sono stati verificati d’ufficio, unici tra i cinquantadue classificati. L’esito del controllo delle cilindrate ha decretato la conformità delle vetture e identico esito si è avuto per le pesature eseguite durante i riordini.
In attesa degli esiti del Circuito di Cremona, i trofeisti si godranno le vacanze contando i giorni che mancano alla gara più attesa della stagione: il Rally dell’Isola d’Elba!