Va in archivio anche l’edizione 2012 del Rallye Elba Storico per la Balletti Motorsport. Il bilancio è comunque soddisfacente nonostante il ritiro dell’Audi Quattro, attesissima sulle strade dell’isola. Molto attesa era anche la prova della Porsche 911 RSR Gruppo 4 di Alberto Salvini e Patrizio Salerno scesi dal palco col numero 1 sulle fiancate. Partito un po’ guardingo, il senese ha poi viaggiato su ritmi a lui consoni e nonostante qualche scelta di pneumatici non perfettamente azzeccata, ha conquistato un’ottima seconda piazza di Raggruppamento e di classe terminando terzo assoluto nella classifica globale comprendente le vetture del periodo J1 e una volta di più ha dimostrato di potersela giocare coi migliori e, con una presenza in gara più costante, poter ambire a traguardi ambiziosi.

All’arrivo anche l’altra Porsche 911 RSR Gruppo 4 affidata al locale Emanuele Gianotti navigato in quest’occasione da Loris Robba; il giovane elbano si è distinto con una buona prestazione che gli ha permesso di migliorare quella dell’anno precedente grazie al quattordicesimo assoluto che gli è valso anche la vittoria nella classifica dei piloti elbani.

L’Audi Quattro di Totò Riolo per la prima volta in coppia con Alessandro Floris è stata protagonista fin dalla prima speciale dove ha realizzato il miglior tempo. Problemi ai freni hanno via via ridotto il margine di vantaggio, ma una volta risolto il problema, Riolo e Floris ripartono per la seconda tappa con passo deciso fino a quando l’improvvisa rottura del collettore di scarico li costringe al prematuro ritiro sulla prima speciale. Nonostante l’amarezza per il risultato, in casa Balletti si guarda con ottimismo alle prossime uscite dell’ Audi Quattro Gruppo B che ha dimostrato il notevole potenziale!

Il Team dei fratelli Balletti ha anche assistito in gara l’Opel Ascona 400 Gruppo 4 di Massimo Nori e Diego Rodighiero alla loro prima esperienza sulle scivolose strade isolane. Partito molto bene, il duo bassanese si è messo in evidenza col secondo tempo assoluto sulla “Capoliveri” ma è stato poi fermato dalla rottura di un semiasse nel corso della prima tappa. Rientrato nella seconda, il duo dell’Opel ha segnato ancora qualche tempo interessante prima di arrendersi definitivamente per la rottura dello spinterogeno.

Nel prossimo fine settima, la Balletti Motorsport sarà a Castellina in Chianti dove si correrà la cronoscalata Coppa del Chianti Classico nella quale sarà in gara la Porsche 911 RSR Gruppo 4 di Massimo Perotto.