Dai monti del Rally San Martino di Castrozza, al mare dell’Isola d’Elba, prosegue frenetica l’attività del Team Bassano. Nella località dolomitica si sono dovute abbandonare le velleità di vittoria a causa del ritiro sia per Giorgio Costenaro e Sergio Marchi a causa della rottura del cambio della Lancia Stratos che per Giampaolo Basso e Paolo Scattone, che hanno gettato la spugna a causa dell’anomalo rendimento della Porsche 911 RSR Gruppo 4. A tenere alto l’onore del Team ci hanno pensato Mariano Longo e Marco Mazzocco autori di una prestazione maiuscola con l’Opel Kadett Gt/e Gruppo 2 che ha valso loro la vittoria nel 3° Raggruppamento e nella classe, oltre alla seconda posizione assoluta. Completa il podio la Porsche 911 RSR Gruppo 4 di Claudio Zanon e Maurizio Crivellaro.

Notevole anche la gara di Romano Purin e Luca Fabbro, ottimi quarti assoluti con la Volkswagen Golf Gti Gruppo 2. Nella combattuta classe 2-2000 del 3° Raggruppamento, alle spalle di Longo si piazzano nell’ordine le altre Kadett Gt/e di Luca Cattilino e Federico Migliorini, di Corrado e Leonardo Sulsente e di Francesco Nerobutto in coppia con Franco Battisti; più staccati hanno concluso Egidio Lucian e Renato Resenterra con la Fiat 131 Racing e il debuttante Paolo Dal Corso sull’Opel Ascona Gruppo 2 navigato da Paolo Borgato.
Gara senza particolari problemi per la Fiat 131 Abarth Gruppo 4 di Silvio Andrighetti e Sandro Meneghello e per la Porsche 911 RS Gruppo 4 di Antonio Orsolin e Denis Azzolin. Molto bravo anche Mattia Paternolli all’esordio sul sedile di sinistra che ha affrontato la non facile gara alla guida di una Volkswagen Golf Gti Gruppo 2 navigato da Daniel Stroppa.

Già sbarcato da giorni all’Isola d’Elba, lo squadrone del Team Bassano si sta preparando ad affrontare al meglio la gara che lo vede impegnato su diversi fronti a partire dal Campionato Europeo nel quale Roberto Montini con la Porsche 911 SC Gruppo 4, in coppia con Giovanni Mattanza, si gioca la seconda piazza nella classifica del 3° Raggruppamento. Il figlio Nicholas, sempre con Michele Ognibeni al suo fianco, si gioca invece la vittoria nel Challenge Rally Autostoriche con l’ Opel Kadett Gt/e opposta a quella di Fontana, ma dovrà anche vedersela coi compagni di scuderia Piero Carissimi e Andrea Cecchi sempre su Opel Kadett i quali, non essendo in lizza per Campionati o Trofei punteranno ad imporsi in una delle classi più competitive del settore.

Chi sarà da seguire con attenzione è l’equipaggio dell’Opel Ascona 400 Gruppo 4 formato da Massimo Nori e Diego Rodighiero i quali, alla loro prima partecipazione alla gara cercheranno di sfruttare al massimo la propria guida efficace e spettacolare. Ancora Opel Ascona, ma in versione 2.0 Gruppo 2 per Roberto Bussotti e Paolo Vallini alla prima presenza stagionale in una gara di Campionato. Anche il valdostano Mimmo Domenighini, oramai abituée del Rally Elba, si presenta con l’Opel Kadett Gt/e Gruppo 2, mentre tra le due litri si vedrà in gara la BMW 2002 Ti del 1° Raggruppamento di Guido Vettore che sarà navigato da Jenny Maddalozzo. Tra le vetture “1600” in gara, oltre alla Fulvia HF di Ferrari – Commellato in lizza per il Trofeo della Regina è iscritta la Volkswagen Golf Gti Gruppo 1 di “Viom” – Soffritti. A dare manforte al Team ci saranno anche gli equipaggi elbani che da qualche anno corrono per i colori del sodalizio bassanese che all’Elba è oramai di casa da parecchi anni. Si rivedranno quindi: Emanuele Gianotti e Loris Robba con la Porsche 911 RS Gruppo 4 e anche Devid Posini e Raffaele Amoroso con una vettura similare; Marco Galullo e Simona Calandriello con la Lancia Fulvia Gruppo 4. Volkswagen Golf Gti Gruppo 2 per Massimo Giudicelli ed Alessandro Massaro, i quali se la giocheranno in classe 1600 con la Fiat Ritmo 75 Gruppo 2 di Andrea Specos e Stefano Montauti. Esordio sulla nuova Alfa Romeo Giulia TI per Alberto Gragnani e Stefano Santucci.

Altri undici equipaggi del Team Bassano, saranno in lizza nel Trofeo A112 Abarth che, come riportato nel comunicato dedicato, vede la sfida finale tra Lisa Meggiarin ed Anna Ferro opposte a Tiziano e Francesca Nerobutto.