Anche per la nona edizione dell’atteso Rally Campagnolo l’attesa sta per terminare: tutto è pronto per dare il via alla manifestazione organizzata dal Rally Club Isola Vicentina che anche quest’anno è riuscita a proporre un evento di grande interesse, che promette agonismo e spettacolo. Ben centosessantacinque gli equipaggi che che hanno inviato l’iscrizione alla gara che si suddivide in tre diverse categorie: il Rally Storico, il Rally Classic e la Regolarità Sport.

Il 9° Rally Campagnolo Storico: insostituibile tassello nel mosaico del Campionato Italiano Rally Autostoriche del quale è il secondo appuntamento, il Campagnolo si appropria nuovamente dello slogan “la gara più amata dagli Italiani; degli ottantotto equipaggi iscritti, ben ottantacinque provengono da dodici Regioni italiane, quattro dei quali dalla lontana Sicilia e due dalla Sardegna. Tre le presenze straniere rispettivamente da Austria, Germania e Repubblica di San Marino. Una soddisfazione in più per lo staff del Rally Club Isola Vicentina che, in un momento in cui molte manifestazioni registrano cali notevoli di iscritti, riesce a mantenere i numeri dell’anno precedente e a confermare il gradimento della gara. Oltre che per la massima Serie nazionale,il Campagnolo sarà valido per il Trofeo A112 Abarth, per il Challenge Rally Autostoriche e per la neonata Coppa Porsche – Michelin Rally Storici.

Il 1° Rally Classic rappresenta una novità assoluta e ad Isola Vicentina si vedranno per la prima volta le vetture del periodi J1 e J2, quelle costruite dal 1982 al 1990; nonostante il numero sia esiguo ma comunque preventivato visto che i regolamenti sono stati da poco emanati, si è giustamente orgogliosi per il raggiungimento del nuovo traguardo! La manifestazione si completa con la quinta edizione del Campagnolo Historic, gara di Regolarità Sport che conta settanta iscritti, un buon numero dei quali in lizza per il Trofeo Tre Regioni.

Le verifiche sono previste venerdì 26 a partire dalle ore 9.00 presso la Concessionaria Abarth Fergia di Vicenza Est, la stessa del 2010 e 2011; il termine delle operazioni è previsto per le ore 13.30. Nel pomeriggio avranno luogo quelle della regolarità sport a partire dalle 14.30 alle 18.00.

Sempre nella giornata di venerdì 26 la partenza della gara da Piazza Marconi di Isola Vicentina alle ore 21.00 e la disputa della speciale “Torreselle” alla luce dei fari supplementari. Al termine del breve prologo le vetture sosteranno presso il parcheggio del Palasport di Isola Vicentina da dove alle ore 8.31 muoveranno per affrontare le quattro speciali, da ripetere, per un totale di nove tratti cronometrati. Si tratta di prove oramai classiche e collaudate, quali la “Gambugliano” di 11,52 chilometri, la “Recoaro” di 10,48, la “Altissimo” di 9,50 e la “Nogarole” che misura 8,62 chilometri. Il totale dei chilometri di speciali ammonta a 86,69 chilometri sui 340 totali. Oltre al riordino notturno se ne prevedono altri due: uno a Recoaro Terme ed un secondo presso il Palasport di Isola Vicentina.

Arrivo della prima vettura in Piazza Marconi alle ore 19.00 e a seguire la tradizionale cena per tutti i piloti presso il Palasport dove, a partire dalle ore 22.00 avrà inizio la cerimonia delle premiazioni