Ultime battute in preparazione della gara canavesana che scatterà il 19 aprile. Venerdì prossimo, 12 aprile, la presentazione nella Sala Consiliare del Comune di Agliè; prime indiscrezioni sugli iscritti con alcuni nomi eccellenti.

La lunga marcia di avvicinamento allo start del Memorial Conrero 2013 sta per giungere al termine. Venerdì prossimo, 12 aprile, alle ore 11.00 si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’evento presso la Sala Consiliare del Municipio di Agliè (Via Principe Tommaso, 22 – Agliè), poi non resterà che attendere una settimana per sentire il rombo dei motori.

“La conferenza stampa per noi è molto importante, perché è un momento di forte contatto con il territorio. Sarà un’occasione per dire grazie alle istituzioni che ci supportano e ci ospitano, e ricordare loro i benefici che il rally offre alle zone interessate, con il forte richiamo di tifosi e di concorrenti che arrivano in gran parte al di fuori della zona del Canavese” commenta Paolo Meneghetti, presidente della A.S.D. Auto Sport Promotion, che organizza la gara. Nel frattempo si hanno le prime indiscrezioni sui nomi dei piloti che saranno presenti al via venerdì 19 aprile dal Castello di Agliè. Alla manifestazione hanno aderito il grande protagonista della scorsa edizione il valdostano Elwis Chentre, che sarà al volante di una Porsche 911 3.0 mentre il tocco rosa sarà offerto dalla ticinese Chantal Galli, due volte campionessa italiana rally che porterà al Conrero un pezzo di storia come la Uno Turbo Gruppo A nei colori ufficiali Totip. A sfidarsi sulle prove speciali torneranno Luca Ambrosoli, Porsche 911 SC, vincitore del Conrero 2011 e protagonista della tappa del venerdì nella scorsa edizione, e lo svizzero Pietro Galfetti, uno dei piloti più applauditi lo scorso anno con la sua Opel Monza, mentre lo scozzese Callum Guy, Ford Escort RS Gruppo 4, secondo assoluto al recente Riviera Ligure, torna al Conrero dopo un anno di assenza. Al via della gara ci sarà anche la torinese Isabella Bignardi, quattro volte campionessa italiana rally, nonché pilota ufficiale Conrero, con una Opel Kadett GT/E, mentre il tocco di internazionalità sarà elevato ulteriormente dalla presenza del francese Pierre Carestia, che avrà a disposizione una Fiat 131 Abarth Gruppo 4 e dallo svizzero Spartraco Zeli, che sarà ad Agliè con una Fiat 124 Abarth Gruppo 4. Non potrà prendere parte al rally vero e proprio, ma sarà sicuramente una delle vedette della manifestazione la Peugeot 205 T16 EVO2 dell’albese Sergio Mano, già presente lo scorso anno con una Fiat 131 Abarth. “Questi sono solo alcuni dei nomi che hanno inviato regolarmente la richiesta di iscrizione al Memorial Conrero 2013” commenta Alessandro Meneghetti che si occupa di tutta la logistica della gara. “Il flusso delle iscrizioni sta procedendo secondo le nostre previsioni e siamo soddisfatti risultati che stiamo ottenendo. Oltre ai concorrenti regolarmente iscritti, ne aspettiamo altri che verbalmente hanno confermato la loro presenza ad Agliè Ma prima di parlare di questi ultimi attendiamo l’ufficializzazione della loro iscrizione”.

Dati e numeri
La prima tappa è lunga 115,350 km, di cui 23,820 di prove speciali
La seconda tappa è lunga 225,130 km, di cui 94,160 di prove speciali
Il Memorial Conrero 2013 è lungo 340,480 km, di cui 119,980 di prove speciali
Martedì 19 marzo – apertura iscrizioni
Venerdì 12 aprile – chiusura iscrizioni
Venerdì 19 aprile – verifiche sportive e tecniche
Venerdì 19 aprile – ore 16,31, start della prima tappa (Agliè, piazza del Castello)
Sabato 20 aprile – ore 18,21, arrivo con premiazione in pedana (Agliè, piazza del Castello)

Così la scorsa edizione: Il Memorial Conrero 2012 andò all’equipaggio uruguaiano Gustavo Trelles-Jorge del Buono (Porsche 911) dopo una lunga lotta sul filo del secondo con l’aostano Elwis Chentre affiancato da Maurizio Torlasco (Opel Kadett GT/E). Terza piazza per il torinese Claudio Marenco, esordiente nei rally storici, affiancato dal langarolo Gil Calleri, Porsche 911. Il Secondo Raggruppamento, quello dedicato alle vetture più anziane è stato conquistato dai torinesi Mario Morando-Giussy D’Angelo (Porsche 911). I migliori canavesani sono stati Claudio e Daniele Ferron, Opel Kadett GT/E. La gara di regolarità, che ha seguito le orme del rally, ha premiato Giampiero Pistone-Cristina Piacente (A112 Abarth). Alla gara presero parte 45 equipaggi nel rally, 24 nella regolarità.