Terminato il primo giro di prove, le vetture sono giunte al parco assistenza situato all’Autoparco di Sassuolo. La classifica provvisoria vede la Porsche 911 RSR di Verbilli – Toni condurre con ampio margine sull’Opel Ascona 400 di Guarducci – Bazzani che, rispetto ad ieri hanno cambiato decisamente passo girando costantemente in seconda posizione dietro al duo della Porsche che come previsto, sta dominando la gara, a proprio agio con la trazione posteriore che utilizzano per la prima volta. Accusa invece qualche problema di carburazione l’Alfa Romeo Alfetta Gt di Baghin – Ferro che comunque riescono a mantenere un’ottima terza posizione, davanti alla Fiat X 1/9 di Mettifogo – Zanotto autori di una gara molto positiva ma devono difendersi dagli attacchi di Vacciago – Burchi a poco più di un secondo con la Ford Escot RS. La sfida tra le tre A112 Abarth in gara vede al comando quella di Beccherle – Bortolameazzi con un bottino di oltre due minuti su quella di Doria – Borghesi; scivola in fondo alla classifica quella di Ongaro – Franchin a causa di problemi all’alimentazione che costano all’equipaggio vicentino quasi quattro minuti di gap. Ancora in gara anche la Simca Rally 2 di Pieropan – Pieropan e la Lancia Fulvia di Lenzetti – Cerati.

Nella regolarità sport si registra il ritiro dell’Opel Ascona 400 di Coghi – Coghi per problemi tecnici quando si trovava in ottima posizione.

foto Andrea Zanovello