La settimana più impegnativa dell’anno per il Rally Club Isola Vicentina, va in archivio con esito positivo: dopo gli ottimi riscontri per la parte organizzativa che ha confezionato la nona esaltante edizione del Rally Campagnolo, anche per la squadra corse le soddisfazioni non sono mancate. Il Rally Club ha fatto le cose “in grande” ingaggiando per l’occasione alcuni tra i più forti equipaggi e quello formato dal Campione Italiano Lucio Da Zanche e Paola Valmassoi, ha regalato la terza posizione assoluta conquistata con la Porsche 911 RSR. Molto attesa era la prestazione di Paolo e Giulio Nodari, per la prima volta alla guida della Porsche 911 SC Gruppo 4 con la quale si sono messi subito in luce nel prologo serale realizzando il settimo tempo; la pioggia del sabato li ha rallentati, ma si sono comunque comportati egregiamente conseguendo oltre al terzo posto di classe e Raggruppamento, anche l’ottava prestazione assoluta. Soddisfacente la gara di Manuel Mettifogo e Gianfranco Peruzzi che con la piccola Fiat X 1/9 Gruppo 4 lasciano alle loro spalle un buon numero di vetture anche più performanti e bella gara anche per la debuttante Alfa Romeo Alfasud Ti Grupppo 2 di Romeo De Rossi e Mattia Franchin che conquista una bella terza posizione in una combattuta classe 2-1600.

Soddisfazione anche per Marco e Renato Brunello che sconfiggono la malasorte e finalmente riescono a concludere la gara di casa con l’Autobianchi A112 Abarth Gruppo 2!

La giornata avrebbe potuto regalare una grossa soddisfazione con la probabile vittoria di “Lucky” e Luigi Cazzaro, per l’occasione portacolori del Rally Club Isola Vicentina, ma la rottura del cambio a pochi chilometri dalla fine ha lasciato un grande amaro in bocca. Stessa sorte era capitata ad inizio gara alle Porsche 911 dell’atteso Antonillo Zordan che era al rientro in gara dopo due anni di pausa e ad Emanuele Paganoni e Marco Dell’Acqua anch’essi subito out.

Nella gara di regolarità sport il Rally Club ha avuto in Enzo Scapin ed Ivan Morandi con la Lancia Beta Montecarlo la miglior prestazione, grazie all’ottava posizione assoluta e la prima di divisione. Vittoria di divisione, la quarta, per la Lancia Fulvia Coupè di Antonio Carradore ed Alessandro Rosa. All’arrivo anche la Volkswagen Golf Gti di Cortiana-Peron, la BMW M3 di Fracasso – Camponogara, le Fiat 124 Abarth di Dalle Carbonare – Taurino e Cazzola – Cazzola, le BMW di Cazzola Zanella e Piotto – Massalongo, la Mercedes 190 E di Fracasso – Fracasso e l’Opel Kadett Gt/ di Gallo – Padrin. Ritirate la Porsche 944 di Franchin – Dalla Rosa per rottura della frizione, per la Fiat 125 S di Carpi – Carpi per problemi ad una ruota per la Mercedes di Gambin – Soldà per la rottura del cavo dell’acceleratore.

Nella bacheca del Rally Club Isola Vicentina faranno bella mostra anche le due coppe conquistate, entrambe per il secondo posto, nelle classifiche riservate alle Scuderie sia del Rally che della Regoalrità!