L’equipaggio della Porsche 911 RSR trionfa sulle strade di casa ripetendo il risultato del 2012; Musti e Biglieri, secondi, incrementano il vantaggio nel Campionato Italiano. Trofeo A112 Abarth a Santagiuliana – Zoso. Brazzoli e Barone vincono il Rally Classic con la Lancia Rally 037.
Commenti positivi da tutti i partecipanti alla gara.

Sono Davide Negri e Roberto Coppa su Porsche 911 RSR Gruppoi 4 del 2° Raggruppamento i vincitori della terza edizione del Rally Lana Storico e realizzano il bis dopo la vittoria dello scorso anno e confermando il tris di vittorie da parte dei piloti di casa considerando anche quella di Ormezzano del 2011. Partiti forte sin dalla prima speciale, la 2 in quanto la n.1 è stata annullata, hanno preso e mantenuto il comando sino alla fine realizzando sette vittorie parziali sulle nove prove effettuate. Sui restanti gradini del podio le due Porsche 911 SC Gruppo 4 del 3° Raggruppamento di Matteo Musti in coppia con Claudio Biglieri e quella dei sudamericani Gustavo Trelles e Jorge Del Buono. A Musti va anche la vittoria della classifica del Trofeo Porsche-Michelin. La gara ha messo a dura prova mezzi ed equipaggi ed è stata terminata da quarantanove degli ottantaquattro equipaggi partiti. Dopo i ritardi del sabato dovuti a motivi di posizionamento del pubblico, la frazione della domenica si è svolta senza alcun intoppo e anche le velate posisbilità di qualche scroscio sono andate disattese, permettendo così di concludere nel migliore dei modi una tre giorni di sport e spettacolo confermando tutte le premesse che una gara dal tale blasone, prometteva
Le ultime battute di gara non sono state però esenti da colpi di scena come si potrà leggere dalle righe successive.
Riparte la gara dopo il riordino al Centro commerciale “Gli Orsi” dove c’è stata una piacevole sorpresa: nell’attesa di entrare nel parco, Andrea Zivian sta mostrando la sua Audi Quattro ad un attento Jari-Matti Latvala. L’improvvisato quadretto si spiega quando Andrea ci dice che  il finlandese testerà la vettura per poi utilizzarla all’Estonia Historic e al Lahti Historic, gare di campionato europeo su fondo sterrato.
La prova n.8 riporta alla vittoria parziale Negri davanti a Trelles che ha cambiato passo; Lucky ancora terzo precede Musti e si fa vedere nelle parti alte della classifica Zivian. Savioli, nonostante un assetto non ottimale prosegue per  accumular punti per la Coppa Porsche Michelin che al momento vede Musti e Montini nelle prime posizioni.
E’ la prova n. 9, la “Campore 2” a dare una svolta alle posizioni di rincalzo: Da Zanche percorre l’ultimo chilometro della prova col motore che ratta e dopo il controllo stop si ferma e consegna la tabella di marcia. Subito dopo arriva un’altra notizia clamorosa: sulla Ferrari di Lucky si rompe un semiasse ed il vicentino imita il collega consegnando anch’esso la tabella di marcia. La classifica vede nell’ordine: Negri in testa con quasi un minuto su Musti che precede di 26” Trelles. Montini risale in quarta posizione seguito da Andreis e Biosa. Ormezzano con la Talbot Lotus è settinmo e primo delle vetture di Gruppo 2. Nel 1° Raggruppamento Parisi allunga su Capsoni e  ora i secondi sono 23.3.
Nel Trofeo A112 Santagiuliana conduce con circa mezzo minuto sulla Meggiarin.
L’ultima prova, la “Baltigati 2” diventa una formalità per sancire la vittoria di  Davide Negri e Roberto Coppa su Porsche 911 RSR  che lasciano solo 3.3 a Matteo Musti e  Claudio Biglieri che si confermano secondi realizzando il primo scratch della gara con la Porsche 911 Sc. Un ottimo Gustavo Trelles in coppia con JorgeDel Buono sale sul terzo gradino del podio.  Nicholas Montini e Michele Ognibeni, con la quarta prestazione assoluta ottenuta alla guida della Porsche 911 RSR portano a casa la seconda posizione di 2° Raggruppamento e la prima di categoria nella Coppa Porsche-Michelin. Scatto di reni di Salvatore Biosa e Claudio Mele (Porsche 911 SC) che superano sul filo di lana Riccardo Andreis e Stefano Farina (Porsche 911 RSR) e si piazzano secondi nella Coppa Porsche-Michelin. Federico Ormezzano ed Alberto Mello, primi dei “non Porsche”, con la Talbot Lotus vincono la sfida durata tutta la gara con la Ford Escort RS Gruppo 4 di Ivan Fioravanti e Vincenzo Torricelli. Chiudono la top ten la Porsche 911 Sc di Silvio Revelli e Cristiano Giovo che precedono di un soffio la Porsche 924 dei fratelli Simone e Stefano Lanfranchini. La sfida tra Antonio Parisi – Giussy D’Angelo su Porsche 911 e Luigi Capsoni con Lucia Zambiasi su Alpine Renault A110 si conclude a favore dei primi.
Giorgio Santagiuliana e Matteo Zoso vincono la seconda gara stagionale precedendo Lisa Meggiarin ed Anna Ferro, seconde e Franco e Nicolino Catgiu al primo podio di Trofeo; Paolo Piacentini ed Elena Tiberti centrano il tris di vittorie nel “Gruppo 1”. Il Challenge Rally Autostoriche consegna a Riccardo Bucci e Giancarlo Rossini (A.R. Alfetta GTV) la vittoria tra le “2000” e a Luigi Capsoni e Lucia Zambiasi tra le “1300”. Alla Rododendri Historic Rally la classifica delle Scuderie.
Premiati anche i primi tre piloti biellesi che nell’ordine sono stati: Davide Negri, Federico Ormezzano ed Ivan Fioravanti.
Nel Rally Auto Classiche la miglior prestazione è stata realizzata dalla Lancia Rally 037 Gruppo B di Enrico Brazzoli e Maurizio Barone, primi del periodo J1 grande gara di Omar Bergo navigato da Maria Rita Allione, vincitori della classifica del J2 con una Peugeot 309 GTI Gruppo N.
Massimo Raimondi e Paolo Pastore su Lancia Fulvia HF si sono imposti nella Regolarità Sport con 36 penalità totale e hanno preceduto di 22 centesimi la vettura gemella di Luca Fiore ed Elio Garelli e la Fiat 124 Spyder di Arturo Barbotto e Sergio Borca.