Tocca al Circuito di Cremona iniziare la seconda fase del Trofeo A112 Abarth; la classica di inizio luglio presenta un cambiamento importante, dettato da diverse motivazioni: non più di notte ma, a parte il prologo serale, la gara si svolgerà di giorno!

Sfida alla luce del sole, quindi, per gli otto equipaggi che hanno aderito alla gara rappresentando un quarto del totale degli iscritti; il tutto si aprirà con la disputa della prova spettacolo nel nuovo Autodromo di San Martino del Lago, distante una ventina di chilometri dalla città del Torrazzo.

Continua a tempo pieno l’impegno di Lisa Meggiarin ed Anna Ferro, alla quinta presenza stagionale, le quali hanno l’occasione di allungare sensibilmente in classifica approfittando dell’assenza in questa gara degli inseguitori Santagiuliana, Sisani e Mearini.

Punta molto sulla gara “di casa” l’equipaggio leader del Gruppo 1, quello formato da Paolo Piacentini ed Elena Tiberti che cercheranno di aumentare il vantaggio di categoria con un occhio all’assoluta di Trofeo oltre alla classifica della Coppa Csai del Campionato Italiano Rally Autostoriche. Seconda partecipazione stagionale per i fratelli mantovani Alessio e Corrado Cerani i quali hanno buone probabilità di puntare al podio. Continua senza sosta la stagione anche per Giuseppe Cazziolato che in questa occasione sarà navigato da Giorgio Volpato e dovrà vedersela oltre che con Piacentini, anche con Ivano Scotti alla guida della terza A112 di Gruppo 1; il piacentino già partecipante al Trofeo degli anni 70’-80’ sarà navigato da un altro “ex” di lusso: il piemontese Luigi Cavagnetto.

A Cremona faranno l’esordio stagionale due equipaggi già iscritti al Trofeo negli anni scorsi ed uno debuttante assoluto; dopo quasi due anni di assenza tornano in gara Diego Tarlao e Mauro Menestrina; prima gara dell’anno per Antonello e Maurizio Pinzoni mentre per Gabriele Cesena si tratta della prima gara con l’Autobianchi A112 Abarth e sarà navigato da Ramona Alpegiani che nell’aprile 2010, quando navigava un altro pilota, fu la prima a lasciare la pedana di partenza nella gara che diede il via al Trofeo A112 Abarth del terzo millennio!