Sarà dal 17 al 19 settembre, il XXVIIRallye Elba Storico, una costante oramai da anni per il periodo post-vacanziero, laclassica collocazione al termine dell’estate perfetta a favorire l’allungamento della stagione turistica sull’isola più grande dell’arcipelago toscano, pergustare le sensazioni di un territorio unico,  per “sentire” la passione, la storia. Una storia sportiva tra le più appassionanti al mondo.

Valida cometredicesimo appuntamento del Campionato Europeo Rally Storici ed atto conclusivo del Campionato Italiano, comprende ovviamente anche la parte del “Graffiti”, sesta prova del FIA Trophy for Regularity Ralliesin pratica il Campionato continentale di “Regolarità media”,evoluzione della regolarità “classica”, certamente vòlta piùall’agonismo, dove a fare classifica sonocontrolli di passaggio, controlli a timbro e prove definite “di precisione”. Inoltre, vi sarà la possibilità di disputare la gara di“Regolarità Sport”.

Il classico, irrinunciabile, rendez-vous proposto daACI Livorno Sport– organizzatore e promotore dell’evento su mandato di ACI Livorno -si appresta dunque a vedere rinnovate le sfide con il cronometro presentandosi sulla scena italiana ed internazionale con una veste in parte rivista, che ovviamente deriva dalla tradizione di un evento che ogni anno édecisamente un’edizione unica.

CAPOLIVERI ANCORA IL CUORE DELLA GARA

Forte dell’ampio consenso ottenuto dal 2011, da quando cioè la logistica generale passò a Capoliveri, ACI Livorno Sport ha disegnato l’edizione 2015 pronta a consolidare l’elevata qualità offerta nelle edizioni passate.

Come consuetudine è un evento che è stato pensato per l’intera isola, come proprio del territorio ma soprattutto “per il territorio”, del quale favorisce l’immagine, la comunicazione ed anche la ricaduta economica con il turismo emozionale, quello portato sull’Isola dall’evento stesso.

Tanto per dare l’esempio più immediato, lo scorso anno ben tredici furono le nazioni rappresentate dagli equipaggi in gara ed oltre 8000 unità circa il movimento registrato dei presenti con vari ruoli all’evento lo scorso anno.

Nulla di modificato, rispetto alle quattro edizioni precedenti, per quanto riguarda la logistica del Rallye: il Quartier Generale della manifestazione è confermato, a Capoliveri, presso le funzionali ed esclusive strutture dell’Hotel Elba International, location esclusiva che ammira il Golfo di Porto Azzurro, dove saranno organizzatela Direzionedi Gara,la Segreteriaela Sala Stampa.

IL PERCORSO CHE ARRIVA DALLA TRADIZIONE CON ALCUNE MODIFICHE

Competizione, duelli emozionanti con le vetture che hanno fatto la storia delle corse su strada ed anche cultura. Cultura di storia dell’industria automobilistica. Sono state sempre queste le ispirazioni della gara per la quale, anche quest’anno, si è lavorato con passione per renderla ancora più appassionante ed affascinante.

Infatti, per questo rally cui il solo nome é una garanzia di successo (il Rallye Elba è una delle gare italiane più conosciute al mondo), ACI Livorno Sport, ha previsto nuovamente tre giorni di sfide, con un totale di 10 Prove Speciali, una in meno rispetto al 2014. Sono percorsi “storici”, che hanno visto in più di un’occasione affascinanti gesta sportive.

In ampia parte è stato mantenuto il tracciato dell’edizione 2014, tornerà la “Due Colli”, disputata l’ultima volta nel 2013, e due prove saranno invertite di marcia: saranno la “Volterraio-Parata” (vista in questa versione nel 2013) e la “Bagnaia-Cavo”, mai corsa in questa versione al Rallye storico.

Un look rinnovato ma non troppo, che sarà sicuramente apprezzato da chi correrà, il quale avrà davanti a sé un Rallye pronto a trasmettergli nuovamente sensazioni forti, una sfida appassionante, divertente e soprattuttotecnica.

IL PROGRAMMA DI GARA

Si partirà nella serata digiovedì 17 settembre: dalle ore 19,00 i concorrenti scenderanno dalla pedana di partenza pista in Piazza Matteotti a Capoliveri ed andranno immediatamente a misurarsi con due prove speciali, sulla “Bagnaia-Cavo” (una versione nuova, di Km. 18,400) ed a “Capoliveri” (Km. 4,850), nel classico circuito dentro l’abitato. Poi, i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno a partire dalle ore 22,15.

La seconda giornata di gara,venerdì 18 settembre, che ripartirà alle ore 09,00, prevede altre quattro prove speciali, con finale di giornata alle 14,40, sempre a Capoliveri.

L’indomani,sabato 19 settembreil gran finale, con ulteriori quattro tratti cronometrati: le sfide avvieranno alle 08,30 e la bandiera a scacchi, sempre a Capoliveri, sventolerà a partire dalle ore 15,35.

Gli orari di ogni fine tappa sono stati studiati nuovamente al fine di far vivere sempre più ai concorrenti l’isola d’Elba e le sue bellezze, in modo tale da unire in modo concreto sport e turismo, sfruttando le piacevoli  – ed ancora lunghe – giornate settembrine.

In totale il rally misura403,680 chilometri, dei quali 135,100 cronometrati, vale a dire il 33,47% dell’intera distanza. Da questi dati si nota la caratteristica del percorso studiata per l’agonismo, vale a dire meno prove speciali ma più lunghe, quindi per gli equipaggi vi sarà più tempo da trascorrere con casco, guanti e tuta.

I PARTNER, INSIEME ALLA GARA CON PASSIONE

Locman Italy,Moby Spa, Comune di Capoliveri, Comune di Marciana, Comune di Rio nell’Elba, Eni, Acqua dell’Elba,Hotel Elba Internationaledovviamentel’Automobile Club Livorno,anche perl’edizione 2015della gara saranno al fianco dell’organizzazione confermando la loroforte passione perlo sport dell’automobile ed inmodo particolare per il Rallye all’Isola d’Elba.

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.