Jost Capito, Il Direttore di Volkswagen Motorsport ammette che è emozionato, si proprio lui uomo di mondo freddo e calcolatore.
“Il Rally d’Australia è sempre un po ‘speciale. Le prove speciali non possono essere paragonate a tutti gli altri nel Campionato del Mondo Rally. L’intero circo deve fare un lungo viaggio, ma è uno shock culturale estremamente positivo quando si arriva qui. Le persone sono sempre molto cordiali e rilassate qui. Non ci sono dubbi: ci piace il Rally d’Australia. Tuttavia, l’evento 2015 potrebbe guadagnare un posto speciale nei nostri cuori, come abbiamo potuto difendere con successo il titolo in tutte e tre le competizioni ( Piloti, Navigatori e Team ) – sempre se saremo in grado di fare un buon lavoro. Posso dirvi fin da ora che tutti nel team sono determinati come sempre e eccitati in merito all’opportunità di raggiungere qui il nostro obiettivo”.

Sebastien Ogier e Julien Ingrassia,
Il Rally d’Australia è sempre uno dei momenti salienti della stagione per me. Ho passato un po ‘di tempo a Sydney durante il fine settimana prima del rally. Dopo tutto, questo è l’unico posto che abbiamo canguri e koala a guardarci in prova speciale, speriamo che possano rimanere nelle zone sicure verdi! Le tappe qui sulla Gold Coast sono belle anche quest’anno. La Prova Speciale di 50 km. ‘Nambucca’ sarà particolarmente impegnativa. Ho avuto un momento un pò preoccupante allo Shakedown, quando la Polo è quasi finita sul tetto. Ero troppo vicino alla parte interna di una stretta curva a destra e improvvisamente mi sono trovato su due ruote, per fortuna sono stato in grado di aprire lo sterzo e recuperare la situazione.
In generale qui in Australia io sono in buona forma e spero di chiudere il discorso per tutti e tre i Campionati del Mondo, perchè oltre al Titolo Piloti ce ne sono altri due a cui temngo tantissimo, quello Navigatori per il mio copilota Julien Ingrassia e quello Marche per tutto il Team Volkswagen Motorsport.

Jari-Matti Latvala e Miikka Anttila,
“Abbiamo usato lo Shakedown di oggi per fare un pò di regolazioni per le condizioni delle,prove speciali che ci troveremo ad affrontare qui in Australia, dato che non abbiamo avuto l’opportunità di farlo prima del rally. Questo significa che siamo stati in grado di provare un paio di cose con il set-up nel corso dei cinque giri dello S-D che ho fatto. Con il tempo che sono riuscito a tirare fuori all’ultimo giro mi sono trovato molto bene ed ero felice del lavoro svolto. Per quanto ho potuto constatare durante le ricognizioni, sulle strade delle prove c’è uno spesso strato di polvere e ghiaia, che certamente non rendere la vita più facile – particolarmente per le prime vetture sul percorso. Tutto sommato, io sono felice con il lavoro della mattina. E ‘sempre bello essere in Australia, e non vedo l’ora di arrivare finalmente alla prima prova speciale di domani. ”

Andreas Mikkelsen e Ola Floene,
“Non vedo l’ora di fare il Rally d’Australia, mi è sempre piaciuto molto,e dei quattro rally rimanenti in questa stagione, questo rappresenta probabilmente la mia migliore possibilità di rivendicare la mia prima vittoria. Ho abbastanza esperienza per quest’anno, e le prove speciali del venerdì sono una novità per tutti, il che di solito mi si addice. Ci sono voluti pochi secondi per tornare alla modalità “Terra” dopo il germania su asfalto – il feeling con la Polo Wrc su terra non me lo sono dimenticato ed era li ad aspettarmi, così mi sono sentito subito a casa. Essendo una delle prime vetture a passare sul percorso, il compito che abbiamo di fronte in questo fine settimana è tutt’altro che facile – anche se dovrebbe essere un pò più facile in confronto dei miei compagni. Il percorso diventa sempre più veloce ad ogni World Rally Car che passa, così saremo di fronte a una vera e propria sfida essendo le prime tre vetture sulle prove speciali. Tuttavia, si tratta di una sfida che siamo felici di affrontare “.

Copyright © Rally.it: puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale.