Chiuse le iscrizioni alla sesta edizione del Rallye San Martino Historique e alla settima del Revival regolarità sport, i numeri raggiunti portano un certo ottimismo in casa San Martino Corse: sono cinquantuno le adesioni delle autostoriche pervenute in totale, ventiquattro nel rally e ventisette nel revival e nonostante la data che pone a calendario il rally storico nella morsa tra due titolate e blasonate gare, sviando quindi l’attenzione di molti piloti impegnati nei Campionati Europeo ed Italiano, i piloti hanno risposto positivamente al richiamo del San Martino.

A tenere alta l’attenzione nel rally oltre ai candidati per le vittorie assolute, saranno le sfide per il Campionato Triveneto che a San Martino scriverà il penultimo atto e anche per l’interessante iniziativa prevista dall’organizzatore, che mette in palio quattro iscrizioni all’edizione 2016 per quegli equipaggi che primeggeranno nelle classi “1300” “1600” “2000” ed “oltre 2000”: un occhio di riguardo anche verso le cilindrate minori che spesso non possono competere quando i premi speciali vengono assegnati solo considerando le prestazioni assolute. Delle ventiquattro vetture iscritte nel rally, ventuno appartengono alla classificazione Autostoriche, costruite nell’arco temporale che va dal 1947 al 1985 compreso; le restanti tre, di costruzione più recente, fanno parte delle “Autoclassiche” degli anni 1986-1990.

Nondimeno interessante sarà quanto promette il 7° Revival, settimo appuntamento del Trofeo Tre Regioni che sbarca in Trentino per una nuova sfida tra gli specialisti dei pressostati che si ritrovano dopo un anno nello splendido percorso che si snoda tra le Dolomiti e  non sarà cosa facile azzardare un pronostico su chi conterà il minor numero di centesimi di penalità dopo le sette prove di precisione.

E’ imminente la pubblicazione degli elenchi degli iscritti che sveleranno i nomi degli equipaggi che sicuramente anche in quest’attesa edizione del San Martino di Castrozza non mancheranno di regalare tanto spettacolo; l’appuntamento per iniziare a vederli all’opera è per venerdì 11 giornata in cui si svolgeranno le operazioni di verifica a Fiera di Primiero nella fascia oraria dalle 9 alle 14. La prima giornata di gara si concluderà con la disputa della prova speciale spettacolo tracciata sul Piazzale Rosalpina, alla luce dei riflettori e dei fari supplementari delle vetture.

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.