Oggi vi raccontiamo una bella storia, che sa anche di futuro. Sono del 1994 tutti e due 21 anni Lei di maggio mentre Lui è di novembre pertanto li deve ancora compiere.
Enrico ed Emma Melli, Cugini di una stirpe da rally fin nel sangue, figli di Angelo e Alfi Melli della Pentacar. Preparatori di auto storiche, soprattutto Porsche, Enrico è al suo 12 rally mentre Emma al suo 8 che dire un bel cipiglio a mettersi in discussione.

image

Fin dalle prime uscite con la fulvia nei rally minori, si era visto che il ragazzo ci sapeva fare a girate il volante e non solo a saper girare le chiavi da meccanic, poi ha preso confidenza e quest’anno hanno deciso di fargli fare il Tour de Corse Historique ( gara organizzata dall’indimenticato Yves Loubet ) su una splendida Porsche 911 Gr. B messagli a disposizione dall’appassionatissimo titolare, nonchè gentleman driver e amico di famiglia Maurizio Pagella a cui vanno i ringraziamenti per la fiducia, e che anche lui era presente con la sua Porsche 911 “Bacalau”

image

La cronaca.
1 tappa, l’emozione è tantissima e km dopo km i ragazzi si scaldano e iniziano a prenderci gusto, purtroppo si girano ma fortunatamente senza far danni e terminano 24 assoluti.
2 tappa, l’emozione pian pianino si trasforma, ci prendono la mano e iniziano a spingere sul serio migliorando le performances, in P. S. 6 Luminataja-Agosta Plage fanno segnare un superlativo 6 tempo assoluto, facendoli salire fino alla 12 posizione nella Classifica Generale di fine tappa.

image

3 tappa, le prime Tre prove di giornata confermano quanto di buono hanno già fatto vedere, ma la sfortuna è li ad insegnarti che devi rimanere sempre con i piedi per terra. In P. S. 10 si rompe un giunto, zoppicanti riescono a uscire a fatica dalla Speciale perdendo la bellezza di oltre 4 minuti, ripiombando indietro nella Generale fino al 19 posto. Meno male che subito dopo hanno l’Assistenza programmata e il Team Pentacar con tre ore a disposizione fa un rialzo come si deve, riparando e rimettendo a posto la vettura per la tappa sucessiva.
4 tappa, sarà stata l’amarezza del giorno prima, anche i km delle prime tre tappe con l’adrenalina a mille e il carattere “inferocito” che Enrico ed Emma fanno un capolavoro. P. S.11 segnano l’8 tempo assoluto, poi in quella lunga da km.50 prima sperienza di una prova del genere, con un buon 12. Sull’ultima di giornata Notre Dame de la Serra fanno il 9 tempo, che dire, dalla 19 posizione rimontano a suon di temponi fino alla 13ma. Infatti a fine tappa verranno pubblicamente premiati per il più bravo equipaggio che ha effettuato la migliore rimonta, rimontando ben Sei Concorrenti.

image

5 tappa, il leit motiv è il maltempo con tanta acqua e fango sulle strade, il meteo peggiora cosi da fare annullare ben due prove speciali la 14 e l’ultima la 17. In prova 15 dove forse ci sarebbero volute gomme da fango, da quanta acqua e sporco hanno trovato fanno un ottimo 8 tempo “da paura” ma è tutta esperienza che entra. Poi nella 16 ed ultima prova speciale, forse complice la stanchezza il calo di concentrazione o anche solo una grossa pozzanghera, la Porsche gli ricorda che è un cavallo di razza e che non si deve mai calare l’attenzione, acquaplaning e bum picchiano il posteriore destro. È più il danno all’amor proprio che alla carrozzeria, ma tantè terminano la gara in un’ottima 11 posizione in Classifica Generale e 2 di Classe J1 senza la rottura avrebbero avuto la soddisfazione di un fantastico 9 posto.

image

In Pentacar ci sono sorrisi larghi così, soddisfazione e lucciconi agli occhi, due ragazzi di 21 anni hanno compiuto un gran bel lavoro, non parliamo di miracoli, perchè oltre a un lavoro encomiabile del Team, sono stati Enrico ed Emma che hanno menato la danza per cinque difficili e bellissimi giorni. Un ringraziamento va all’Organizzazione del Rally per aver fatto una gara magnifica, in particolar modo al boss merci mr. Yves Loubet.

image

Copyright © Rally.it: puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale.