2014 World Rally Championship / Round 12 / Rally de España // Worldwide Copyright: Hyundai Motorsport

Hyundai Motorsport punta a riconquistare la seconda posizione in campionato a superficie mista al Rally de España

* Hyundai Motorsport schiererà tre vetture nella prossima settimana al,RallyRACC Catalunya – Costa Daurada (Rally de España), penultima gara del FIA World Rally Championship
* il belga Thierry Neuville e lo spagnolo Dani Sordo – per i quali la manifestazione del prossimo weekend è una gara di casa – sarà affiancato ancora una volta dal Kiwi Hayden Paddon
* Il team avrà lo scopo di ribaltare di un punto il Campionato Costruttori, con l’obiettivo di rivendicare il secondo posto in Spagna.

2014 World Rally Championship / Round 12 /  Rally de España // Worldwide Copyright: Hyundai Motorsport
2014 World Rally Championship / Round 12 / Rally de España // Worldwide Copyright: Hyundai Motorsport

– Hyundai Motorsport affronterà le superfici miste uniche al RallyRACC Catalunya – Costa Daurada (Rally de España) il prossimo fine settimana, la penultima gara del 2015 FIA World Rally Championship (WRC), con l’obiettivo di recuperare il secondo posto in classifica costruttori. Il 12 ° evento dei 13 del Campionato di questa stagione vedrà la squadra tornare indietro con una line up di tre auto con Thierry Neuville e l’eroe locale Dani Sordo che rappresentano la Hyundai Shell World Rally Team e Hayden Paddon trainante per l’Hyundai Mobis World Rally Team. Il team è stato costretto a cedere il suo posto del secondo posto nel Campionato Costruttori, nonostante una performance competitiva al Tour de Corse. Tuttavia, un solo punto separa la squadra dalla sua posizione di destinazione, in modo che il punto di riferimento per la Spagna sarà outscoring per i suoi rivali più vicini. Il Rally de España ha una lunga storia, la prima esecuzione nel 1957 e entrò nel WRC nel 1991. E ‘unico come l’unica manifestazione con una superficie mista di questa stagione, con entrambe le prove sia su asfalto che di terra e ghiaia. Venerdì si svolgerà principalmente sulla terra, ma con alcuni tratti di asfalto prima di passare interamente alle prove su asfalto di Sabato e Domenica. Il Rally di quest’anno prevede sette nuove prove, portando il numero totale delle specisli a 23, che incorpora un percorso molto rivisto sulle colline di Tarragona. Ci sarà anche una nuova Power Stage di Domenica con Duesaigües, praticamente è la prova già conosciuta di Riudecanyes eseguita in direzione opposta. I driver dovranno adattarsi rapidamente ai cambiamenti della superficie e i meccanici dovranno convertire le auto da terra alle specifiche d’asfalto durante il servizio serale Venerdì. L’asfalto sarà particolarmente dura per le gomme in condizioni di caldo, così la gestione delle gomme potrebbe giocare una parte importante nella strategia.
Hyundai Motorsport goduto di un arrivo per tutte e tre le auto nello scorso anno Rally de España e cercherà di utilizzare l’esperienza di quell’evento, così come le sue migliori prestazioni di questa stagione, per registrare di anno in anno dei miglioramenti.
Il Team Principal Michel Nandan ha commentato: “il Rally de España è un evento molto particolare, con il suo mix unico dellevstrade con terra e asfalto. L’evento inizia con una Super Speciale di Barcellona, ​​che attirerà migliaia di spettatori locali e appassionati di rally. Venerdì avremo un itinerario principalmente su terra, intervallati da alcuni tratti di asfalto in cima a metà di Terra Alta. Il servizio di sera è speciale perché abbiamo solo 75 minuti per cambiare le auto con una specifica da terra in vista delle ultime due giornate di asfalto. Ci troviamo in una lotta serrata per il secondo posto in campionato, quindi sappiamo che dobbiamo essere al top della forma per tutto il fine settimana e fare il massimo dei nostri sforzi per poter recuperare il secondo posto. ”
Neuville (7 # Hyundai i20 WRC) e il suo co-pilota Nicolas Gilsoul hanno già mostrato il loro potenziale in Spagna l’anno scorso, conducendo il rally brevemente e assicurando una vittoria di tappa. Loro sperano di dimenticare la frustrazione del Tour de Corse mentre inseguono punti preziosi in campionato.
Neuville ha detto: “il Rally de España è un evento molto speciale perché è l’unica in cui si passa da terra ad asfalto, quindi è una bella sfida. Prima di tutto, la nostra squadra deve utilizzare il servizio di sera per assicurarsi che la macchina è pronta cambiando la sospensione, cambio e altri componenti. Dal nostro punto di vista, dobbiamo cambiare l’interruttore nella nostra guida e assicurarci di avere un buon feeling, senza perdere tempo. Si tratta di una manifestazione molto complessa. Le prove speciali sono molto belle, ma sappiamo che ci sono un sacco di nuove parti in quelle di quest’anno. Mi aspetto che ci sarà una grande sfida, ma sono sicuro che sarà un buon fine settimana. Spingeremo per il maggior numero di punti possibili. ”
Lo spagnolo Sordo (# 8 Hyundai i20 WRC) ha avuto diversi appuntamenti competitivi nel suo rally di casa. Insieme con il connazionale co-pilota Marc Martí, ha avuto un ritmo impressionante in Corsica e utilizzerà il tifo del pubblico di casa spagnolo come ispirazione per un buon risultato nel prossimo fine settimana.
Sordo ha commentato: “E ‘sempre una bella sensazione quando guido in Spagna, perché è il mio rally di casa – mi piace guidare qui di fronte a un sacco di spettatori appassionati. Ho bei ricordi qui e userò il supporto locale con buoni risultati. Il tutto per ottenere una spinta in più dal pubblico di casa! So che le prove sono abbastanza belle ma è ancora una nuova sfida, soprattutto là come alcune nuove speciali di quest’anno. Mi piace guidare su entrambe le prove sia di terra che di asfalto, ma mi piacciono un po ‘di più quelle di asfalto. Sarà un evento divertente e non vedo l’ora di spingere per poter fare segnare i migliori tempi che potremo ottenere. Speriamo di raccogliere il maggior numero di punti possibile nella nostra lotta per il secondo posto. ”

Paddon (# 20 Hyundai i20 WRC) che si è assicurato la sua prima vittoria di prova WRC l’anno scorso al Rally de España. Il Kiwi e il suo co-pilota John Kennard hanno fatto un lungo percorso da allora, dopo aver preso il loro risultato nei quinto top-cinque del 2015 Tour de Corse speravdi fare un’altra bella corsa.
Paddon, ha dichiarato: “Sono davvero entusiasta di andare in Spagna di nuovo. Mi piace la sfida sulle superfici miste della manifestazione e abbiamo avuto alcuni tempi davvero buoni l’anno scorso. Ovviamente le tappe di ghiaia del Venerdì sono quelle che io preferisco di più, ma le prove di asfalto sono anche un vero piacere da guidare. Ciò è particolarmente vero quando le condizioni sono asciutte e ci si sente come se fossimo su una grande pista! Speriamo di poter mettere a frutto alcune delle lezioni che abbiamo imparato da poco. Vogliamo avere una buona spinta su quelle del Venerdì sulla terra, cercare di ottenere una buona posizione su asfalto per il resto della gara e cercare di finire vicino alla top five sen a podio. ”
La 51 ° edizione del Rally di Spagna dispone di un percorso di 331,25 km molto rinnovato, dando il via con una super speciale a Barcellona. La gara inizierà il giorno successivo con otto tappe del venerdì. Ci saranno ripetizioni del 9,62 km Mora d’Ebre-Ascó, 12,50 km Caseres e 6.5km fasi Bot ghiaia, così come una ripetizione della ghiaia mista 35,68 km Terra Alta e palcoscenico asfalto. Cruciale per le squadre, non ci sarà il servizio di pranzo il Venerdì di quest’anno.
Itinerario di sabato vede un asfalto line-up, a partire dal Porrera (7,43 km), e continuando con ripetizioni del 26,26 km La Figuera, 10,63 km Poboleda e fasi di 19,80 km Capafonts prima del giorno finisce a Salou (2,24 km). Domenica è insolitamente occupato con due prive – la ripetizioni di Els Guiamets (6.80km), Pratdip (19,30 km) e Duesaigües (12,10 km), con la seconda esecuzione di Duesaigües che sarà la Power Stage di fine rally.

Copyright © Rally.it: puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale.