DCIM100GOPROGOPR1103.

Aperte le iscrizioni al Rally Due Valli 2016. Sul sito internet rallyduevalli.it sono disponibili i moduli per il XXXIV Rally Due Valli (CIR e CRR), per l’11° Rally Due Valli Historic (CIRAS) e per il 6° Rally Due Valli Classic (Trofeo Tre Regioni, Regolarità Sport). Le iscrizioni chiuderanno il 7 ottobre prossimo.
L’attesa manifestazione veronese concentrerà i quattro eventi dal 13 al 16 ottobre 2016. Giovedì 13 le verifiche tecniche e sportive per i piloti prioritari del CIR e CIRAS (spazio anche a chi ne farà richiesta fino ad un massimo di 40 vetture), mentre venerdì mattina anche tutti gli altri concorrenti potranno svolgere le procedure di verifica. La Regolarità Sport farà invece le verifiche il sabato mattina.
La partenza di CIR, CRR e CIRAS sarà venerdì sera a partire dalle ore 18:30 dalla centralissima Piazza Bra. Dopo il tributo all’Arena e al centro storico della città, gli equipaggi si dirigeranno verso la Prova Spettacolo “Torricelle”. La prova di apertura sarà gestita in modo completamente inedito. I concorrenti la affronteranno in ordine misto, studiato per fare in modo che i prioritari del CIR entrino sul percorso nel momento centrale della serata intorno alle ore 22:00. La prova sarà seguita in diretta da uno speaker diffuso tramite amplificazione audio lungo tutto il percorso mentre al salto in “Loc. La Nave” sarà allestita una tribuna con maxischermo per seguire in diretta lo svolgimento della speciale.
Dopo questo antipasto, sabato 14 si inizierà a fare sul serio, con le sei prove speciali (tre da ripetere per due volte) che sposteranno il centro dell’azione sulle montagne ad est del capoluogo scaligero. Il percorso è in gran parte nuovo. La prova di “Roncà” sarà un inedito per CIR e CRR perché solo il CIRAS ha disputato qui lo scorso anno una parte della sfida.

Nuova anche la conformazione della “Ca’ del Diaolo”, che scattando dalla Val Tramigna salirà fino a Loc. Collina per poi scendere in Loc. Ca’ del Diaolo. In questa versione, tornerà lo spettacolare e difficile “jump” di Vestenavecchia che negli anni passati ha costretto al ritiro alcuni dei più accreditati protagonisti. A chiudere il trittico di prove la stupenda “Santissima Trinità”, altra prova che torna dopo anni di assenza nella sua versione più completa, con arrivo a San Valentino. Anche in questo caso nell’ultimo tratto della prova i concorrenti affronteranno un “jump” spettacolare da non perdere.
Dopo gli oltre 90km di fatiche, comprensivi di una terza ripetizione della prova di “Roncà”, il CRR arriverà quindi in Piazza Bra per festeggiare il proprio vincitore, mentre CIR e CIRAS torneranno al Parco Assistenza di Veronafiere per l’ultimo riordino notturno.
Domenica 16 ottobre gran finale con le due prove più lunghe della manifestazione e il via anche della Regolarità Sport. Le prove saranno quelle di “San Francesco”, che replicherà la conformazione del 2012, anche se allungata di qualche chilometro nella prima parte intorno a Velo Veronese, e la “Erbezzo”, prova regina della manifestazione identica alla versione 2015. Ciascun evento avrà un programma specifico.
Il CIRAS disputerà per due volte la “San Francesco” e per una sola volta la “Erbezzo”, chiudendo in Piazza Bra nel primo pomeriggio. Il CIR proseguirà invece anche nella seconda ripetizione della “Erbezzo” prima di concludere in Piazza Bra nel tardo pomeriggio, dove, con tutta probabilità, sarà festeggiato il vincitore della stagione 2016.
La Regolarità Sport, infine, disputerà tutte e quattro le prove (in coda al CIR) ma ciascuna suddivisa in tre rilevamenti consecutivi che faranno riferimento all’orario di partenza della prova, per un totale di dodici pressostati. L’arrivo sarà sempre in Piazza Bra al termine della cerimonia di arrivo del CIR.

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.