Il 2018 CERA (Campionato spagnolo di asfalto di rally) è arrivato alle celebrazioni della RACE Community di Madrid RACE, in cui Angel Paniceres ha avuto il secondo contatto con il Kia Rio N5 di RMC Motorsport.

Il pilota di Blendio ha svolto il test a Madrid con l’obiettivo di continuare ad accumulare esperienza con uno dei veicoli di moda del concorso nazionale, e questo è ciò che ha fatto.

Il primo giorno del rally si svolge nell’area delle montagne, con le specialità di El Berrueco, La Puebla e La Puebla, per finire venerdì con un passaggio attraverso il circuito di Jarama. L’approccio di Paniceres e copilota, Francisco Javier Álvarez, era chiaro, partendo con cautela in speciali molto complicati, che includevano la presenza di neve nelle vicinanze dell’asfalto.

Sai, sabato, e nella zona di Avila, il posto che abbiamo avuto, il luogo del test, l’Herradón e l’Arrebatacapas, quello che era dovuto ai due passaggi, e il posto del Bllafro. del Campionato di Spagna, mostra il suo sempre migliore accoppiamento nel Kia Rio N5.

Come nel giorno precedente, sia il finale della giornata che il test, se è stato inserito nel layout di Jarama Madrid, dove Paniceres e Álvarez certificano il secondo posto finale nel gruppo N5, così come l’ottavo posto in la classificazione generale del rally.

Un risultato eccezionale per il secondo test del pilota di Oviedo è stato messo ai comandi del Kia Rio N5, che non è stato ancora implementato con parità per la squadra per la prossima stagione.

La dichiarazione di Angel Paniceres: “È stato un test per chiedere la bocca, oltre ad aver raggiunto gli obiettivi stabiliti sin dall’inizio, abbiamo raggiunto la seconda posizione nel gruppo N5 e una top 10 nel complesso. di più, in cui di tanto in tanto ci siamo trovati molto bene con il Kia Rio N5, grazie al lavoro di tutto e al team RMC Motorsport voglio ringraziare tutti gli sponsor, soprattutto a Kia, il gruppo Blendio e RMC Motorsport, per la tua sicurezza e quel sinos non era stato possibile questo progetto. “Da questo momento e penso solo alla prossima stagione, che è per coloro che sono nel corso di questi raduni.”

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.