15 gennaio: presentazione degli equipaggi genovesi a Castello Mackenzie
Dopo l’appuntamento di dicembre il cui ricavato è stato interamente devoluto a Telethon per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, l’impegno di Cambi Casa d’Aste per il sociale continua. In seguito all’apertura del dipartimento di Auto Classiche e Sportive Cambi sponsorizza ClassicTeam nel supportare l’impegno di Europa Donna Italia, associazione nazionale parte di Europa Donna (the European Breast Cancer Coalition), per la realizzazione del primo, completo e autorevole portale di orientamento per la prevenzione e cura del tumore al seno, una malattia che in Italia colpisce una donna su otto nell’arco della propria vita, e che per legge dovrebbe essere curata in centri multidisciplinari specializzati (Breast Unit). Il nuovo portale è stato presentato alla stampa e alle istituzioni l’11 dicembre ed alcune sue funzionalità sono già disponibili in rete su www.europadonna.it.
Insieme ai sette equipaggi del ClassicTeam che parteciperanno al Rallye Montecarlo Historique 2019, tra cui l’unico equipaggio femminile italiano in gara, Cambi supporterà Europa Donna verso il traguardo con l’obiettivo di ottenere 240 Breast Unit in Italia, affinché tutte le donne italiane possano accedervi.
L’equipaggio femminile composto da Alexia Giugni e Nunzia Del Gaudio correrà con il numero 248 su una bellissima Alpine A110 1300 Gordini del 1969, e con la propria presenza testimonierà come, anche dopo avere vissuto in prima persona questa patologia, nulla può fermare la passione per i motori.
Martedì 15 gennaio presso la prestigiosa cornice di Castello Mackenzie a Genova verranno presentati gli equipaggi genovesi che disputeranno il Rallye Montecarlo Historique 2019, tra cui Marco Gandino (cofondatore del ClassicTeam) e Danilo Scarcella che saranno al via con una Saab 96 V4 del 1971, e Alberto Bonamini e Marianna Ambrogi su Fiat 124 Abarth del 1975.

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.