Enrico Oldrati © PURE WRC - ACTUALFOTO

Si alza il sipario sul Campionato Italiano Rally Terra, protagonisti per tutta la stagione saranno Enrico Oldrati e Giacomo Costenaro. Outsider di lusso al Val d’Orcia il veronese Hoelbling.

Schio (Vicenza) – 16 marzo 2022

Inizia dal 13° Rally della Val D’Orcia, in programma nei giorni compresi tra il 17 ed il 20 marzo, il percorso 2022 del Campionato Italiano Rally Terra, confermatosi ancora una volta capace di attrarre grandi campioni e giovani talenti.

Sugli sterrati toscani, scenario di epiche battaglie mondiali del passato, saranno tre gli equipaggi schierati da MS Munaretto, tutti al volante della punta di diamante della casa boema, la Skoda Fabia R5 EVO.

Iscritti tra le fila del CIRT, fortemente intenzionati a lasciare il segno, due giovani ma già grandi interpreti del fondo sterrato: Enrico Oldrati e Giacomo Costenaro.

Ambizioni di alto profilo per Costenaro, supportato da Justin Bardini, uomo da battere al “Val d’Orcia”, dopo la brillante performance 2021 che gli permise di conquistare l’alloro, appuntamento dal quale desidera iniziare con il piede giusto la scalata alla vetta del “Terra”, dopo essere giunto sul terzo gradino del podio lo scorso anno.

Anche Oldrati, nuovamente affiancato da Elia De Guio, si presenta ai nastri di partenza, dopo l’entusiasmante trasferta mondiale al recente Rally di Svezia, con il poco velato obbiettivo di ritagliarsi un ruolo da assoluto protagonista nel tricolore, ampiamente alla sua portata.

Completa la pattuglia scledense un terzo specialista del fondo sdrucciolevole, il veronese Luca Hoelbling, con alle note Federico Fiorini, anche lui reduce dalla gara svedese dove ha raggiunto il miglior risultato in carriera nel WRC, e qui intenzionato a pareggiare i conti con un “Val d’Orcia” che nelle ultime edizioni gli ha impedito di brillare.

L’evento avrà inizio venerdì 18 con le consuete verifiche tecniche, mentre la gara, che prevede lo svolgimento di sette prove-speciali per un totale di 83,66 chilometri cronometrati, inizierà il sabato e proseguirà la domenica, con partenza e arrivo su Radicofani.

Ufficio Stampa: MS Munaretto

I comunicati stampa non riflettono necessariamente le idee della redazione di rally.it, pertanto non ce ne assumiamo la responsabilità. Per comunicare con il responsabile del comunicato stampa contattateci, vi forniremo le indicazioni necessarie per comunicare con il relativo ufficio stampa.